Secondo quanto riferito, la Russia ha detto ai lavoratori delle centrali nucleari di non partecipare venerdì a causa delle preoccupazioni per un incidente pianificato

Secondo quanto riferito, la Russia ha detto ai lavoratori Centrale nucleare di Zaporizhzhia L’intelligence militare ucraina ha confermato in esclusiva a NBC News che non si presenterà al lavoro venerdì.

Tra accuse e speculazioni da parte di Russia e Ucraina, venerdì è previsto un incidente presso lo stabilimento.

Giovedì, la Russia ha minacciato di chiudere l’impianto Rischio di disastri causati dall’uomo A causa dei continui bombardamenti dell’Ucraina.

Ma l’Ucraina ha una storia completamente diversa, afferma Andriy Yusov, portavoce della Direzione principale dell’intelligence del ministero della Difesa ucraino.

“Ci sono nuove informazioni, che sono arrivate mezz’ora fa, che domani, 19 agosto, c’è un ordine per la maggior parte dei dipendenti di non andare al lavoro”, ha detto Yusov a NBC News.

“Questo è ciò che i russi hanno detto alla loro gente, principalmente ai dipendenti della Rosatom”, ha detto, riferendosi all’agenzia nucleare russa.

Ha detto che potrebbe essere la prova che la Russia si sta preparando per “provocazioni su larga scala” alla centrale elettrica venerdì.

“Non escludiamo la possibilità di massicce provocazioni russe domani sul territorio della ZNPP. Ciò è confermato dalla loro propaganda, dalle informazioni dalle nostre fonti e dal comportamento dei russi alla stazione”, ha detto, riferendosi alla centrale nucleare di Zaporizhia pianta.

NBC News ha contattato la Russia per un commento.

Giovedì scorso, il ministero della Difesa russo ha accusato l’Ucraina e i suoi cosiddetti “gestori statunitensi” di aver tentato di organizzare un “piccolo incidente” in uno stabilimento nell’Ucraina meridionale venerdì per incolpare la Russia.

Ha affermato che la “provocazione” ha coinciso con una visita in Ucraina del segretario generale delle Nazioni Unite Antonio Guterres e potrebbe aver comportato una fuga di radiazioni.

READ  Gli Stati Uniti stanno inviando due navi da guerra attraverso lo Stretto di Taiwan, il primo transito dal viaggio di Pelosi

Criminalità commerciale

Il complesso del reattore nucleare di Zaporizhia, il più grande d’Europa, è stato sequestrato dalla Russia quasi sei mesi fa dopo aver invaso l’Ucraina ed è stato oggetto di ripetuti bombardamenti, con accuse commerciali di Mosca e Kiev.

La Russia ha ripetutamente accusato le forze ucraine di aver sparato incautamente contro l’impianto, mentre l’Ucraina afferma che la Russia sta deliberatamente utilizzando il complesso come base per compiere attacchi contro il suo stesso popolo.

NBC News non ha verificato le affermazioni di nessuna delle parti.

Un alto funzionario ucraino ha detto a Reuters che la soluzione più semplice alla situazione sarebbe che le forze russe si ritirassero dall’impianto, rimuovessero gli esplosivi lì immagazzinati e sgomberassero le mine.

Giovedì il portavoce del ministero della Difesa russo Igor Konashenkov ha detto ai giornalisti che Mosca stava adottando misure per garantire la sicurezza del complesso e non aveva posizionato armi pesanti dentro e intorno all’impianto.

Tuttavia, se le forze ucraine continueranno a bombardare, potrebbe esserci un tentativo di chiudere l’impianto, ha affermato il ministero.

In un briefing, Igor Krylov, capo delle forze di difesa radiologiche, chimiche e biologiche della Russia, ha affermato che i sistemi di supporto di riserva dell’impianto sono stati danneggiati a causa dei bombardamenti.

Kirillov ha presentato una diapositiva che mostra che, in caso di incidente nell’impianto, i materiali radioattivi coprirebbero Germania, Polonia e Slovacchia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.