Re Carlo III fu proclamato re d’Inghilterra

Re Carlo III parla durante il Consiglio di adesione al St. James’s Palace di Londra sabato 10 settembre. (Jonathan Brady/Piscina/AP)

Il re Carlo III fece la sua proclamazione a St. James’s Palace.

Ha reso omaggio a sua madre, la regina Elisabetta II, e ha parlato di “i doveri e le pesanti responsabilità di una grande eredità e sovranità mi sono ora assolti”.

Ecco il testo integrale del suo intervento:

Miei signori, signore e signori.

È mio più doloroso dovere informarvi della morte della mia cara madre Rani.

So quanto profondamente tu, l’intera nazione, senti, e penso che il mondo intero possa dire, simpatizza con me per la perdita irreparabile che tutti abbiamo subito. È per me un grande conforto apprendere la simpatia mostrata da tanti a mia sorella e ai miei fratelli, ed estendere tale effusione di affetto e sostegno a tutta la nostra famiglia nella nostra perdita.

Per tutti noi come famiglia, per questo regno e per la famiglia più ampia dei paesi di cui fa parte, mia madre è un esempio di una vita di amore e servizio disinteressato.

Il regno di mia madre fu impareggiabile per durata, dedizione e devozione. Anche se siamo addolorati, siamo grati per questa vita fedele.

Sono profondamente consapevole dei doveri e delle pesanti responsabilità di questa grande eredità e sovranità. Nell’assumere queste responsabilità, mi sforzerò di seguire l’esempio ispiratore che ho dato nel sostenere il governo costituzionale e nel garantire la pace, l’armonia e la prosperità dei popoli di queste isole e dei territori e territori del Commonwealth in tutto il mondo.

A questo scopo, so che sarò sostenuto dall’affetto e dalla lealtà del popolo, di cui sono chiamato ad essere sovrano, e che nell’adempimento di questi doveri sarò guidato dai consigli dei parlamenti da loro eletti. In tutto questo, sono profondamente incoraggiato dal costante sostegno della mia amata moglie.

Colgo l’occasione per confermare la mia volontà e intenzione di continuare la tradizione della consegna al mio governo a beneficio di tutte le entrate ereditarie, inclusa la Crown Estate, in cambio di una sovvenzione sovrana a sostegno dei miei doveri ufficiali di Capo di Stato. e capo della nazione.

E ora dedico a me stesso il resto della mia vita e prego per la guida e l’assistenza dell’Onnipotente nel portare a termine il difficile compito che mi è stato affidato.

READ  Incidente aereo dell'esercito: 4 marinai uccisi in un incidente aereo nel deserto della California meridionale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.