L’USMNT è passato alla fase a eliminazione diretta della Coppa del Mondo con una combattuta vittoria contro l’Iran



Cnn

Il Nazionale maschile degli Stati Uniti (USMNT) ha lavorato duramente per assicurarsi un posto nella fase a eliminazione diretta della Coppa del Mondo, ottenendo una combattuta vittoria per 1-0. Iran Un determinante del gruppo B di stress nervoso Qatar 2022.

Il gol nel primo tempo di Christian Pulisic ha separato le due squadre quando l’USMNT ha raggiunto gli ottavi di finale per la prima volta dal 2014.

La pressione era alta per la squadra di Greg Berhalder in Qatar dopo che la nazionale non è riuscita a qualificarsi per la Coppa del Mondo 2018, ma gli Stati Uniti hanno portato a termine il lavoro con tre scarse prestazioni di gruppo.

Certamente non è stato bello a volte, soprattutto nelle fasi finali contro l’Iran, ma il passaggio alla fase a gironi era il meno atteso da questa giovane ed entusiasmante squadra.

Dopo che Pulisic ha subito un infortunio addominale mentre colpiva il vincitore, ci saranno alcune preoccupazioni per la fase a eliminazione diretta.

L’USMNT ritiene che il suo protagonista, soprannominato da alcuni “Capitan America”, sarà pronto per lo scontro degli ottavi di sabato contro l’Olanda, dopo la notizia che Pulisic è stato mandato in ospedale per una scansione.

Questo sarà il terzo incontro di Coppa del Mondo tra i due paesi da Francia 1998, una partita politicamente carica in cui l’Iran ha vinto 2-1.

È stata la prima volta che l’Iran e gli Stati Uniti, a volte descritti ufficialmente come il “Grande Satana” in Iran, si sono incontrati su un campo di calcio e il più grande evento sportivo tra i paesi dalla rivoluzione del 1979.

La preparazione della partita in Qatar è stata altrettanto tesa, con l’Iran che ha chiesto l’espulsione dell’USMNT dalla Coppa del Mondo dopo che la Federazione calcistica degli Stati Uniti ha pubblicato una bandiera iraniana senza l’emblema della Repubblica islamica sulle sue piattaforme di social media. Sostieni i manifestanti in Iran.

USMNT manager Berhalter e capitano Tyler Adams Evitando le accuse di ipocrisia e mancanza di rispetto, ha affrontato alcune dure domande dei giornalisti iraniani in un’infuocata conferenza stampa.

La frenesia che circonda il gioco non fa che aumentare il dramma della partita – che, anche nel vuoto lontano dai problemi fuori dal campo – può essere carica di tensione.

Entrambe le squadre sapevano che una vittoria avrebbe assicurato un posto negli ottavi di finale, ma anche un pareggio non sarebbe bastato all’USMNT per vederla avanzare dal girone.

L'USMND ha dovuto lottare duramente per guadagnarsi un posto negli ottavi di finale.

Non ci sono stati molti segnali di nervosismo iniziale da parte dell’USMNT poiché la squadra di Berhalter ha dettato il gioco nelle fasi iniziali – godendosi il 65% del possesso palla – fino a quando il 28 ‘ha segnato la prima occasione per farsi notare.

Il tiro dalla distanza di Josh Sargent è deviato da un difensore iraniano ed è caduto proprio sulla traiettoria di Timothy Weah, che non si rendeva conto di essere solo sotto porta, e Alireza Beirenwand è stato catturato nella porta iraniana. Facilmente.

Alla mezz’ora, Weah ha preso di nuovo un’ottima posizione all’interno dell’area, ma ha fatto scivolare il suo tiro ben oltre la traversa dopo essere stato piazzato da Sargent.

La pressione dell’USMND alla fine ha preso il comando sette minuti prima dell’intervallo, a seguito di una drammatica mossa di squadra.

Pulisic ha coraggiosamente impacchettato a casa la palla da cross-field di Weston McKenney, Marauding Sergino Test, solo per scontrarsi ferocemente con Beirenwand mentre girava la palla oltre la linea.

Con grande gioia dell’USMNT, era chiaro che Pulisic soffriva notevolmente dopo la collisione, zoppicando pesantemente mentre due medici lasciavano il campo.

Pulisic è presto rientrato in campo ma l’uomo del Chelsea stava chiaramente ancora lottando con il colpo.

Christian Pulisic è circondato dai compagni di squadra dopo aver subito un infortunio in seguito al suo gol.

Le lacune hanno iniziato ad aprirsi nella difesa iraniana quando l’USMNT è cresciuto in fiducia e Weah ha cercato di raddoppiare il vantaggio della sua squadra poco prima dell’intervallo, finendo brillantemente sull’esterno della sua scarpa. Risultati fuorigioco.

Mentre l’Iran è stato felice di superare la tempesta in quel primo tempo, è stata una prestazione sorprendentemente docile – soprattutto dopo il gol di Pulisic – di una squadra che aveva causato problemi difensivi sia a Inghilterra che a Galles nelle prime due partite.

L’Iran ha iniziato il secondo tempo con più autorità, creando due brillanti occasioni per Saman Kodos, ma l’attaccante del Brentford non è riuscito a impensierire il portiere dell’USMNT Matt Turner.

Con l’orologio alla fine, l’Iran ha avuto una gloriosa possibilità di pareggiare il punteggio, ma il colpo di testa di Mortessa Pooraliganji è volato a lato, con grande consolazione dei tifosi americani sugli spalti.

A nove minuti dall’inizio del recupero ci sono state forti richieste di rigore da parte dei giocatori iraniani, con Mehdi Taremi che ha insistito sul fatto che Cameron Carter-Vickers aveva tirato in avanti il ​​Porto quando aveva cercato di ottenere un cross.

I giocatori americani festeggiano al fischio finale.

Dopo un breve e teso test, il VAR ha deciso che non si trattava di rigore e l’arbitro Mathieu Lahoz ha presto fischiato per terminare la partita.

Entrambe le squadre sono cadute a terra – per ragioni molto diverse – ma l’USMNT saprà che una prestazione migliore è essenziale se vuole avere una possibilità di avanzare ulteriormente in Qatar.

Dopo la sconfitta, un emozionato Saeed Esadolahi si è scusato con i tifosi iraniani.

Dopo la decisiva vittoria per 2-0 contro il Galles, l’Iran era in una posizione di vantaggio, ma ha messo a segno una prestazione deludente per assicurarsi un posto nella fase a eliminazione diretta.

“Sono molto dispiaciuto da parte dei nostri giocatori, della nostra squadra, per non aver avuto la possibilità di qualificarci per il turno successivo”, ha detto il centrocampista.

“La vita e il calcio accadono e sarà una buona lezione per noi, almeno per il futuro dei giovani giocatori come me. Quindi i nostri tifosi e la nostra gente in Iran ci perdoneranno, mi dispiace, tutto qui.

Il Ct iraniano Carlos Queiroz ha detto che “il sogno è finito” ma guarda già al futuro.

“Il primo tempo è americano e il secondo è iraniano”, ha detto Quieroz, che è l’allenatore più longevo dell’Iran, alla guida della squadra dal 2011 al 2019, prima di tornare a settembre per un secondo periodo in carica.

“La differenza [was] Non abbiamo segnato nel secondo tempo. Ma il sogno è finito. Ora si sta pensando al prossimo passo per l’Iran”, ha detto Queiroz, che è l’unico allenatore a guidare la squadra ai Mondiali consecutivi.

READ  Ultima guerra Russia-Ucraina: cosa sappiamo il giorno 207 dell'invasione | Notizie dal mondo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.