Lunedì le azioni aprono in ribasso mentre il mercato rimbalza in grande stile ad ottobre

Le azioni sono scivolate lunedì, l’ultimo giorno di negoziazione di ottobre, ma le medie principali erano in procinto di ridurre due mesi di perdite.

L’S&P 500 è stato scambiato per l’ultima volta in ribasso dello 0,8%, mentre il composito Nasdaq è sceso dell’1,2%. I future sulla media industriale del Dow Jones sono scesi di 130 punti, ovvero dello 0,4%.

I mercati sono rimbalzati ad ottobre, con il Dow in rialzo del 13,6% per il mese e il miglior mese dal 1976. Anche l’S&P 500 e il Nasdaq Composite sono aumentati rispettivamente dell’8% e del 4% questo mese.

I guadagni di ottobre sono arrivati ​​nonostante una stagione degli utili del terzo trimestre mista, caratterizzata da una crescita più lenta e alcune grandi delusioni da parte di giganti della tecnologia come MetaPlatforms e Amazon. La stagione continua con Uber, Pfizer e Advanced Micro Devices.

Gli operatori si stanno preparando per l’ultimo incontro della Federal Reserve che inizierà martedì. La Fed dovrebbe aumentare nuovamente i tassi di tre quarti di punto percentuale mercoledì, ma molti a Wall Street stanno aspettando un segnale dal rapporto del FOMC o dalla conferenza stampa del presidente Jerome Powell che la Fed potrebbe sospendere i suoi rialzi nel prossimo futuro. O limitarne le dimensioni.

Questo, insieme ai dati economici previsti per la fine della settimana, come i libri paga non agricoli di ottobre di venerdì, potrebbero minacciare il recente rally del mercato.

“Attribuiamo il forte rimbalzo del +9% dell’S&P 500 negli ultimi 10 giorni di negoziazione principalmente alle infinite speranze di un ‘pivot della Fed’. [the] “Il mercato sta cercando di muoversi di +50 pb a dicembre dopo un aumento di +75 pb questa settimana”, ha dichiarato lunedì Chris Senyek di Wolfe Research in una nota ai clienti.

READ  L'Ucraina afferma che le sue forze hanno raggiunto Lyman e circondato le truppe russe

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.