Le vendite di case sono diminuite per il nono mese consecutivo in ottobre

Un cartello “In vendita” fuori da una casa ad Albany, in California, martedì 31 maggio 2022.

David Paul Morris | Bloomberg | Belle foto

Le vendite di case sono diminuite per il nono mese consecutivo in ottobre, poiché i tassi di interesse più elevati e l’aumento dell’inflazione hanno tenuto gli acquirenti in disparte.

Le vendite di case precedentemente di proprietà sono diminuite del 5,9% da settembre a ottobre, secondo l’Associazione nazionale degli agenti immobiliari. Questo è il ritmo più lento dal dicembre 2011, fatta eccezione per un calo molto piccolo all’inizio della pandemia di Covid-19.

La lettura di ottobre ha messo le vendite a un ritmo destagionalizzato di 4,43 milioni di unità. Le vendite sono diminuite del 28,4% su base annua.

Sebbene le vendite stiano rallentando, l’offerta è ancora ostinatamente limitata. Alla fine di ottobre c’erano 1,22 milioni di case in vendita, in calo dell’1% mese su mese e anno su anno. Questa è una fornitura di 3,3 mesi al ritmo di vendita attuale. Storicamente, un mercato di equilibrio è stato considerato un’offerta di sei mesi.

Il prezzo medio di una casa esistente venduta a ottobre è stato di $ 379.100, in aumento del 6,6% rispetto all’anno precedente. Tuttavia, gli aumenti dei prezzi si stanno riducendo poiché il calo stagionale dei prezzi delle case di quest’anno sembra più profondo del solito.

“I livelli di inventario sono ancora limitati, motivo per cui alcune case continuano a ricevere più offerte di vendita”, ha affermato Lawrence Yun, capo economista di NAR. “A ottobre, il 24% delle case ha ricevuto il prezzo richiesto. Al contrario, le case rimaste sul mercato per più di 120 giorni hanno registrato un calo medio del prezzo del 15,8%”.

READ  Ron DeSantis gira con il vento, Ian lancia aiuti uragano | Ron De Santis

Complessivamente, le case sono state contratte per 21 giorni nel mese di ottobre, rispetto ai 19 giorni di settembre e ai 18 giorni di ottobre 2021. Più della metà delle case vendute nell’ottobre 2022, il 64%, erano sul mercato da meno di un mese. Se la casa ha un prezzo giusto, c’è ancora una forte domanda.

Mentre le vendite sono ora in calo a tutti i prezzi, si stanno indebolendo nella fascia da $ 100.000 a $ 250.000 e oltre $ 1 milione. In misura minore, ciò può essere dovuto a una grave carenza di alloggi disponibili in quella fascia di prezzo. Grandi perdite nel mercato azionario, così come l’inflazione e l’incertezza economica globale, possono pesare sugli acquirenti di fascia alta.

I nuovi acquirenti, particolarmente sensibili all’aumento dei tassi dei mutui, hanno rappresentato solo il 28% delle vendite, in calo rispetto al 29% dell’anno precedente. Questa associazione rappresenta in genere il 40% degli acquisti di case. Gli investitori o gli acquirenti di seconde case hanno frenato, con solo il 16% delle case vendute a ottobre rispetto al 17% venduto a ottobre 2021.

I tassi dei mutui sono più del doppio rispetto ai minimi storici visti all’inizio di quest’anno. Ma la recente volatilità dei tassi segna il destino dei potenziali acquirenti. I tassi sono aumentati a giugno, si sono nuovamente stabilizzati a luglio e agosto e hanno continuato a salire a settembre e ottobre. Poi sono tornati molto bruscamente la scorsa settimana.

“Per molti, le sole fluttuazioni settimanali dei tassi ipotecari, Questo sarà tre volte più del solito nel 2022“Potrebbe esserci una buona ragione per aspettare”, ha osservato Daniel Hale, capo economista di Realtor.com. “Con le variazioni settimanali dei tassi ipotecari, la variazione di oltre $ 100 nei costi mensili per una casa di prezzo medio è dura. Sapere come stabilire un budget e rispettarlo.”

READ  John Wall si unisce ai LA Clippers dopo l'acquisizione degli Houston Rockets, dicono le fonti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.