Le forze ucraine si sono ritirate dalla città di Donbass dopo l’attacco

KIEV, Ucraina (AP) – Le forze ucraine hanno organizzato una ritirata ordinata da una città nella regione orientale del Donbass, ha detto mercoledì un funzionario, una rara ma modesta vittoria sul campo di battaglia dopo una serie di battute d’arresto al Cremlino. Invasione È iniziato quasi 11 mesi fa.

L’esercito ucraino si è ritirato dalla città mineraria di sale di Soledar “per proteggere la vita dei lavoratori”, ha detto all’Associated Press Serhii Seravaty, portavoce delle forze ucraine nell’est.

I soldati sono tornati alle posizioni difensive precedentemente preparate, ha detto.

Mosca ha rappresentato la battaglia per Soledar, vicino alla città di Pakmut, come la chiave per catturare l’intero Donbass.

L’impresa avvicina le forze russe a Pakmut, ma gli analisti militari affermano che la cattura di Solidar è più simbolica che strategica.

L’esercito ucraino, che si è preparato per mesi contro un assalto di truppe russe superiori, ha affermato che le sue strette difese nel bastione orientale hanno contribuito a bloccare le forze russe.

La Russia ha affermato quasi due settimane fa di aver preso Solider, ma l’Ucraina lo ha negato.

Molte delle truppe russe che circondano Soledar appartengono all’appaltatore militare russo privato Wagner Group, e si dice che i combattimenti siano stati sanguinosi.

Da quando ha invaso l’Ucraina, Mosca ha dato la priorità all’assunzione del pieno controllo del Donbass, composto dalle province di Donetsk e Luhansk che hanno sostenuto un’insurrezione separatista dal 2014. La Russia ha catturato la maggior parte di Luhansk, ma circa la metà di Donetsk. Sotto il controllo dell’Ucraina.

Sebbene la forza delle nuove posizioni difensive dell’Ucraina sia sconosciuta, prendere il controllo della città consentirebbe alle forze russe di tagliare le linee di rifornimento alle forze ucraine a Baghmut.

READ  La Russia ha lanciato una raffica di missili nelle principali città dell'Ucraina

L’Institute for War Studies, un think tank di Washington, ha affermato all’inizio di questo mese che la caduta di Soledar “non rappresenta uno sviluppo di importanza operativa ed è improbabile che preveda un imminente accerchiamento russo di Baghmut”.

L’agenzia ha affermato che le operazioni di informazione russe “hanno sopravvalutato l’importanza di Solidar”, un piccolo insediamento. Ha anche sostenuto che la lunga e difficile battaglia ha contribuito all’esaurimento delle forze russe.

Cosa forse più preoccupante per Mosca, gli aiuti militari occidentali all’Ucraina sono stati intensificati Distribuzione di serbatoi.

Altrove, le forze russe continuano ad attaccare le regioni ucraine, in particolare nel sud e nell’est.

Martedì, gli attacchi aerei russi hanno ferito 10 civili nella provincia orientale di Donetsk, ha detto il governatore provinciale Pavlo Kyrilenko.

Le bombe russe hanno colpito appartamenti, ferendone 5.

Lo stato maggiore delle forze armate ucraine ha dichiarato mercoledì che le forze russe hanno lanciato quattro attacchi missilistici, 26 attacchi aerei e più di 100 attacchi con sistemi di missili a salve nelle ultime 24 ore.

Le forze russe stanno concentrando i loro sforzi per stabilire il controllo sulla provincia di Donetsk, conducendo operazioni offensive intorno alle città di Pakmut, Lyman e Avtivka, così come al villaggio di Novopavlivka, ha detto il portavoce Oleksandr Shtubun.

Oltre a Donetsk, gli attacchi russi hanno colpito gli insediamenti nelle province nord-orientali di Kharkiv e Sumy, Chernihiv settentrionale, Luhansk orientale, Zaporozhye sud-orientale e Kherson meridionale.

Nel frattempo, il presidente ucraino Volodymyr Zelensky è diventato comico professionista. Un leader in tempo di guerra riconosciuto a livello internazionaleMercoledì compie 45 anni.

READ  Il giudice consente a Trump di essere messo sotto accusa nel caso di diffamazione

Sebbene sua moglie, la first lady Olena Zelenska, sia la stessa persona che hanno conosciuto quando avevano 17 anni, “qualcosa è cambiato: ora sorridi molto meno”.

“Vorrei che tu avessi più motivi per sorridere. Sai cosa ci vuole. Lo facciamo tutti”, ha scritto in un tweet.

___

Segui la battaglia di AP su https://apnews.com/hub/russia-ukraine

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.