Le azioni Ford sono sulla buona strada per il peggior giorno in più di 11 anni

Ford F-150 Lightning al Salone dell’Auto di New York 2022

Scott Mill | CNBC

Detroit – Ford Motors Le azioni sono sulla buona strada per il peggior giorno in più di 11 anni La casa automobilistica ha pubblicato in anticipo parte dei risultati del terzo trimestre Rapporto sugli utili e avvertito gli investitori di $ 1 miliardo di costi imprevisti per i fornitori.

Martedì pomeriggio le azioni di Ford sono state scambiate a circa $ 13,10 ciascuna, in calo di oltre il 12%. Se le perdite sono imminenti, ridurrà di circa 7 miliardi di dollari il valore di mercato dell’azienda.

Gli utili del quarto trimestre della casa automobilistica hanno deluso gli investitori e le azioni sono scese del 13,4% per chiudere a 16,27 dollari a gennaio, secondo i dati compilati da FactSet. Sarà anche il peggior giorno per il titolo su base percentuale dal 28 2011.

Guado, Dopo la chiusura dei mercati lunedì, La carenza di parti ha causato da 40.000 a 45.000 veicoli, principalmente camion e SUV ad alto margine, che non hanno raggiunto i concessionari a causa di problemi di fornitura.

Nonostante i problemi e i costi aggiuntivi, Ford ha affermato la sua guida per l’anno, ma ha mantenuto le aspettative per gli utili rettificati del terzo trimestre prima di interessi e tasse nell’intervallo da $ 1,4 miliardi a $ 1,7 miliardi. Ciò non sarebbe all’altezza delle previsioni di alcuni analisti, che avevano previsto profitti trimestrali più vicini ai 3 miliardi di dollari.

Ford ha citato i recenti negoziati che hanno portato a costi dei fornitori legati all’inflazione che sarebbero stati di $ 1 miliardo in più rispetto a quanto originariamente previsto.

Sebbene nessun importante analista di Wall Street abbia declassato il titolo alla luce dell’aggiornamento, molti sono stati colti alla sprovvista dall’annuncio di Ford. Ci si aspettava che i problemi della catena di approvvigionamento si attenuassero. Cosa c’è di più, Ford ha evitato tali problemi più recentemente rispetto ad alcuni dei suoi concorrenti.

READ  Incidente a Chicago: un'auto si schianta contro il patio del ristorante del North Side, la porta, 6 commensali feriti, dice la polizia

L’analista di Goldman Sachs, Mark Delaney, si è detto “sorpreso dai progressi compiuti da Ford sulle interruzioni della catena di approvvigionamento all’inizio dell’annuncio prima del 3° trimestre”.

L’analista di BofA Securities John Murphy ha fatto eco a questo sentimento in una nota agli investitori martedì: “Infine, la notizia arriva come una sorta di sorpresa dato che le notizie macro più ampie hanno suggerito che le catene di approvvigionamento hanno registrato prestazioni sempre migliori negli ultimi mesi”.

Molti analisti si sono chiesti se questo fosse un problema specifico di Ford o una bandiera rossa per ulteriori problemi per l’industria automobilistica.

A luglio, GM ha avvertito gli investitori che i problemi della catena di approvvigionamento avrebbero danneggiato i suoi guadagni del secondo trimestre Allo stesso modo, mantenendo le linee guida per il 2022. La casa automobilistica ha affermato di avere circa 95.000 veicoli nel suo inventario, che sono stati prodotti senza alcuni componenti che dovrebbero essere completati nella seconda metà dell’anno.

Ford prevede che i suoi veicoli non finiti saranno completati e spediti ai concessionari nel quarto trimestre.

Le azioni della società sono scese di oltre il 35% da inizio anno, ma sono ancora aumentate del 2% negli ultimi 12 mesi.

— CNBC Christopher Hayes E Michele Fiore contribuito a questo rapporto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.