La NASA tenta di rilanciare la missione Artemis 1 sabato Nasa

La NASA farà un secondo tentativo di lanciarlo Spazio La società ha affermato che il sistema lancerà un razzo lunare questo sabato, cinque giorni dopo che i problemi tecnici hanno fatto deragliare il tentativo iniziale.

L’agenzia spaziale americana ha preso la decisione lunedì Ritarda il primo tentativo Un razzo che trasporterà gli astronauti sulla luna sarà lanciato tra 50 anni a causa di un guasto al motore.

Ingegneri presso il sito di lancio a Cape Canaveral, Florida, il razzo ha riscontrato problemi con uno dei motori di Artemis 1 e non è stato in grado di risolverlo in tempo per la finestra di lancio pianificata. Anche il maltempo è stato un fattore determinante, ha detto lunedì il responsabile della missione Artemis della NASA Mike Sarafin.

I gestori hanno dichiarato martedì che stanno cambiando le procedure di rifornimento per affrontare il problema. Hanno notato che un sensore difettoso potrebbe essere responsabile del rilascio che è stato rimosso lunedì.

In vista del lancio di sabato, John Honeycutt, responsabile del programma missilistico della NASA, ha affermato che avrebbe fornito ulteriori informazioni se il problema si fosse ripresentato e il conto alla rovescia si fosse fermato di nuovo. È meglio che “stare seduti a grattarci la testa chiedendoci se fosse buono o no”.

“Sulla base di ciò che ho sentito oggi dal team tecnico, ciò che dobbiamo fare è continuare ad approfondire i dati e perfezionare il nostro piano per mettere insieme l’intelligence di volo”, ha affermato.

Il razzo da 322 piedi (98 metri), il più potente mai costruito dalla NASA, ha una capsula dell’equipaggio vuota sul suo pad al Kennedy Space Center.

Un razzo Space Launch System tenterà di inviare la capsula intorno alla Luna. Nessuno sarà a bordo, solo tre manichini di prova. In caso di successo, sarebbe la prima capsula a volare sulla luna dal programma Apollo della NASA 50 anni fa.

Durante il tentativo di lancio di lunedì, le misurazioni hanno mostrato che uno dei quattro motori principali al centro del razzo non si è raffreddato sufficientemente prima della sua accensione programmata durante il decollo. Secondo Honeycutt, la temperatura del carburante a idrogeno sembrava essere 40F (22C) più calda del desiderato -420F (-250C). Gli altri tre motori sono arrivati ​​poco dopo.

Secondo Honeycutt, tutti i motori sembrano funzionare.

L’operazione di raffreddamento avverrà mezz’ora prima del tentativo di lancio di sabato pomeriggio e il rifornimento inizierà quella mattina. Honeycutt ha detto che il tempo di raffreddamento del motore era in anticipo durante il test di successo dell’anno scorso, quindi farlo prima potrebbe fare il trucco.

Honeycutt ha anche messo in dubbio l’integrità di un sensore del motore, dicendo che lunedì potrebbe aver fornito dati errati. Sostituire quel sensore significherebbe riportare il razzo nell’hangar, con settimane di ritardo.

Già in ritardo di anni rispetto al programma, il volo di prova da 4,1 miliardi di dollari è l’apertura del programma di esplorazione lunare Artemis della NASA, dal nome della sorella gemella di Apollo nella mitologia greca. Gli astronauti potrebbero entrare in un giro intorno alla luna già nel 2024 e provare effettivamente ad atterrare sulla luna nel 2025.

La folla accorsa lunedì per assistere al lancio in Florida è stata più che deludente. La missione ha suscitato entusiasmo poiché è il primo tentativo dell’umanità di tornare sulla luna dagli anni ’70.

Lo sforzo dovrebbe costare ai contribuenti americani 93 miliardi di dollariMa i funzionari della NASA hanno detto che gli americani pensano che il costo sia ragionevole.

“Questa è ora la generazione Artemis”, ha detto recentemente l’amministratore della NASA ed ex astronauta dello space shuttle Bill Nelson. “Eravamo nella generazione Apollo. È una nuova generazione. Questo è un nuovo tipo di astronauta.

READ  Trey Lance è stato intercettato tre volte dalla difesa dei 49ers in pratica

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.