La NASA ha annunciato una nuova data di lancio target

La NASA ha annunciato mercoledì che farà rotolare il razzo lunare Artemis I SLS fuori dal pad per un altro tentativo di lancio il prossimo mese: prima ha colpito un sensore del motore a razzo, poi una perdita di idrogeno e poi l’uragano Ian. Ma ora la NASA sta portando avanti il ​​prossimo tentativo di lancio dopo la mezzanotte del 14 novembre. Il veicolo di serie SLS è stato riportato nell’edificio di assemblaggio prima che Ian attaccasse il taxi. Manca ancora un mese prima di iniziare davvero. “È molto importante caricare le batterie e assicurarsi che tutto sia pronto per andare oltre i problemi di perdite”, ha affermato Dan Platt di Florida Tech. Il razzo era in deposito da oltre un anno ed era sul pad intorno al 39b. Sette settimane. Poiché questa è la prima volta che lo stadio del razzo SLS volerà, non ci saranno astronauti a bordo. Ma non mancheranno manichini con sensori per rilevare le forze e l’impatto ambientale. Gli ingegneri della NASA ritengono che i problemi con il mantenimento dello strato SLS a terra siano stati risolti e che sia necessario un lavoro minimo per preparare il volo. Ma a differenza dei precedenti tentativi di lancio, il prossimo sarà di notte perché la NASA vuole vedere ogni angolo di questo primo lancio SLS, il che non è l’ideale. “Probabilmente hanno fatto un’analisi rischio-beneficio e hanno deciso di lanciarsi di notte e farlo ora, a novembre, è più importante della perdita dei dati della fotocamera in loro possesso”, ha affermato Platt. Funzionari della NASA hanno detto che il razzo da 322 piedi decollerà di nuovo prima del 4 novembre. “Penso che sarà interessante. Questa volta chiameranno il vicepresidente. Ci dà qualche indicazione che sono fiduciosi in questo prossimo sforzo”, ha affermato Eric Berger di Ars Technica. Se l’SLS andrà come previsto a novembre .14 ​​e il conto alla rovescia va avanti, la missione sarà di 25 giorni.Questo è più breve della missione di oltre 40 giorni dei tentativi precedenti e se il razzo SLS non verrà lanciato il 14 novembre, ci saranno backup il 16 e 19 novembre .

READ  Josh Allen dei Vikings stordisce Bills ai tempi supplementari dopo il peggior minuto finale nella storia della NFL

La NASA ha annunciato mercoledì che riporterà il razzo lunare Artemis I SLS fuori dal pad per un altro tentativo di lancio il mese prossimo.

Prima è arrivato il sensore del motore a razzo, poi la perdita di idrogeno, poi l’uragano Ian. Ma ora la NASA sta procedendo con il prossimo tentativo di lancio dopo la mezzanotte del 14 novembre.

Lo stack SLS è stato riportato nell’edificio di assemblaggio del veicolo prima che Ian colpisse il mantello, dando alle squadre di lancio il tempo di coprire le loro basi.

“Manca circa un mese prima dell’inizio effettivo. Quindi è davvero importante caricare le batterie e assicurarsi che tutto sia pronto per andare oltre i problemi di perdita”, ha affermato Dan Platt di Florida Tech.

Il razzo è stato in deposito per oltre un anno ed è stato nel pad 39B per circa sette settimane.

Poiché questo è il primo volo della pila di razzi SLS, non ci saranno astronauti a bordo. Ma non mancheranno manichini con sensori per rilevare le forze e l’impatto ambientale.

Gli ingegneri della NASA ritengono che i problemi con il mantenimento dello stack SLS a terra siano stati risolti e che sia necessario un lavoro minimo per prepararlo al volo.

Ma a differenza dei precedenti tentativi di lancio, il prossimo lancio avverrà di notte, il che significa che la NASA vuole vedere ogni angolo di questo primo lancio SLS in assoluto.

“Probabilmente hanno fatto un’analisi rischio-beneficio e hanno deciso che iniziare di notte, farlo a novembre, era più importante della perdita dei dati della fotocamera in loro possesso”, ha detto Platt.

READ  UBS Utile Q3 2022

Il razzo alto 322 piedi sarà rilanciato prima del 4 novembre, hanno detto i funzionari della NASA.

“Penso che sarebbe interessante se questa volta chiamassero il vicepresidente. Questo ci darebbe qualche indicazione della loro fiducia in questo prossimo sforzo”, ha detto Eric Berger di Ars Technica.

SLS sarà operativo il 14 novembre e se il conto alla rovescia andrà come previsto, la missione durerà 25 giorni. È più breve della missione di oltre 40 giorni se è stata lanciata in tentativi precedenti.

E se il razzo SLS non viene lanciato il 14 novembre, ci sono due date di backup il 16 e 19 novembre.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.