La giuria ha votato per l’ex presidente Donald Trump il 6 gennaio

WASHINGTON – La commissione della Camera che indaga sull’attacco del 6 gennaio al Campidoglio ha votato all’unanimità giovedì per citare in giudizio l’ex presidente Donald Trump.

membri della squadra, tenne quella che doveva essere la sua udienza finale Prima del midterm di giovedì, in precedenza aveva detto che stava ancora valutando la possibilità di cercare un colloquio con Trump o l’ex vicepresidente Mike Pence. Fonti che hanno familiarità con i piani del gruppo hanno riferito a NBC News della citazione all’inizio di giovedì.

Presidente del Comitato, Rep. Penny Thompson, D-Miss., ha detto che il gruppo aveva un “obbligo” di chiedere a Trump.

“Questa è una questione di responsabilità nei confronti del popolo americano. Ha bisogno di essere ritenuto responsabile. Ha bisogno di rispondere per le sue azioni. Ha bisogno di rispondere a quegli agenti di polizia che mettono in gioco le loro vite e il loro corpo per proteggere la nostra democrazia. Lui ha bisogno di rispondere ai milioni di americani per cui voleva votare come parte del suo piano per rimanere al potere. Thompson ha riconosciuto la mossa come una “mossa seria e insolita”.

La risoluzione di citazione contro Trump è stata approvata con un voto di 9-0 con il sostegno di tutti i membri.

La risoluzione è stata presentata dal vicepresidente del comitato, la rappresentante Liz Cheney, R-Wyo., che ha definito Trump un “attore centrale” nella ribellione.

Una fonte che ha familiarità con i piani del gruppo ha detto a NBC News che il gruppo intende servire la citazione nei prossimi giorni.

Il panel ha una scadenza ravvicinata: la citazione scadrà alla fine di questo mandato del Congresso ed è probabile che Trump lo contesti. Alla domanda dopo l’udienza se il gruppo fosse pronto a combattere la citazione in tribunale, Thompson ha detto: “Vedremo cosa succede”, aggiungendo che Trump ha aggiunto: “Speriamo che lo onori”.

READ  Oroscopo Vergine per settembre 2022
Il 6 gennaio 2021, i sostenitori dell’allora presidente Donald Trump hanno preso d’assalto il Campidoglio. File Samuel Coram/Getty Images

L’ex presidente ha deriso il gruppo sul suo sito web di social media, Truth Social, ma non ha detto come avrebbe risposto alla citazione.

“Perché la commissione squalifica non mi ha chiesto di testimoniare mesi fa? Perché hanno aspettato fino agli ultimi, ultimi istanti dell’ultimo incontro? Perché il comitato è un totale “BUSTO” che è servito solo a dividere ulteriormente il nostro Paese”, si legge nel post.

UN Una serie di tweet Dopo il voto di citazione, il portavoce di Trump Taylor Pudovich non ha detto come Trump avrebbe risposto alla citazione, ma ha predetto che “i candidati approvati da Trump vinceranno le elezioni del prossimo mese” e che “la leadership e le soluzioni di America First saranno ripristinate”.

La citazione arriva più di un anno dopo che la giuria ha iniziato a indagare sulla ribellione, nonostante diversi membri del Congresso in precedenza avessero ammesso che era improbabile che Trump si sarebbe conformato.

Tuttavia, la citazione in giudizio dell’ex presidente era stata presa in considerazione da tempo ed era un argomento caldo di discussione tra i membri del comitato.

Nella sua indagine ad ampio raggio, il team ha già condotto più di 1.000 interviste e osservazioni. Ha ricevuto centinaia di migliaia di documenti ed è noto per aver emesso circa 100 mandati di comparizione.

L’udienza di giovedì ha nuovamente messo Trump al centro dei piani per far oscillare le elezioni, che alla fine hanno portato a un bagno di sangue il 6 gennaio, ha detto Cheney nella sua dichiarazione di apertura.

READ  Pete Arredondo: il capo della polizia del distretto scolastico di Uvalde si rifiuta di rispondere alle domande della CNN nei commenti pubblici per la prima volta in una settimana
L'allora presidente Donald Trump
gen. 6, 2021, l’allora presidente Trump parla ai sostenitori dell’Ellisse.Brendan Smyalowski/AFP tramite il file Getty Images

“Niente di tutto questo sarebbe successo senza di lui, era personalmente e significativamente coinvolto in tutto”, ha detto. “Oggi ci concentreremo sulla mentalità del presidente Trump, sul suo scopo, sulle sue motivazioni e su come ha ispirato gli altri a fare ciò che deve fare. Come potrebbe accadere di nuovo un altro 6 gennaio se non adottiamo le misure necessarie per prevenirlo. “

Cheney ha aggiunto che il comitato “potrebbe infine decidere di fare una serie di raccomandazioni penali al Dipartimento di Giustizia”, ​​anche se i legislatori “riconoscono che non è nostro ruolo prendere decisioni sul caso”.

briscola Non sarebbe il primo ex presidente ad essere citato in giudizio dal Congresso. Ci sono anche molti presidenti e vicepresidenti in carica ed ex Ha testimoniato davanti a una commissione del CongressoI presidenti Abraham Lincoln, Woodrow Wilson e Gerald R. Compreso Ford.

Non era chiaro se il gruppo avrebbe cercato di intervistare Pence, che ha bloccato l’offerta di Trump di ribaltare le elezioni presidenziali del 2020 il 6 gennaio e ha affrontato la minaccia dell’esecuzione quel giorno.

Ad agosto, Pence ha detto durante un evento nel New Hampshire che stava pensando di testimoniare. Commissione 6 gennaio della Camera Se chiamato a comparire, ma prima, ha suggerito che alcune questioni costituzionali dovrebbero essere risolte.

“Se mai ci verrà dato un invito formale, lo prenderemo in considerazione”, ha detto.

Dopo l’udienza, Thompson ha detto che non aveva intenzione di citare in giudizio Pence e ha suggerito che il comitato non dovrebbe chiedergli formalmente di essere intervistato. “Abbiamo raccolto prove sufficienti che l’ex vicepresidente Pence ha fatto il suo lavoro”, ha detto Thompson.

READ  La Russia attacca l'Ucraina con missili e attacchi di droni, ferendo civili

Thompson aveva precedentemente suggerito che giovedì sarebbe stata l’udienza finale della giuria, ma molti dei suoi membri hanno recentemente affermato che potrebbe non essere così.

Alla domanda su “Morning Joe” di MSNBC se ci sarebbero state più udienze, Rep. Stephanie Murphy, D-Fla., ha affermato che l’indagine “ha una vita propria e scopriamo costantemente nuove informazioni”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.