Kevin Spacey è stato citato in giudizio in un tribunale di Londra con l’accusa di molestie sessuali

Spacey ha parlato durante una breve udienza pratica per confermare il suo nome, data di nascita e indirizzo di Londra, e la sua prossima udienza è stata fissata per il 14 luglio.

Gli è stata concessa la cauzione incondizionata dopo che il suo avvocato ha detto alla corte che doveva tornare negli Stati Uniti per lavorare e vedere la sua famiglia tra le date del tribunale.

L’attore di “House of Cards”, 62 anni, è stato accusato di quattro capi di imputazione per aggressione sessuale contro tre uomini il mese scorso e un quinto di incitamento a una persona a praticare attività sessuale non autorizzata.

L’avvocato di Spacey ha detto alla corte che “nega fermamente” tutte le accuse penali.

L’attore è apparso giovedì alla corte dei magistrati di Westminster indossando un abito azzurro, cravatta scura e occhiali, ed è stato accolto da numerosi giornalisti e fotografi.

Le accuse contro di lui includono due accuse di violenza sessuale contro un uomo a Londra nel 2005; Il terzo numero più alto di aggressioni sessuali contro un altro a Londra nel 2008; E il resoconto finale contro una persona nel Gloucestershire, nell’Inghilterra occidentale, nel 2013. La quinta accusa si riferisce all’incidente del 2013 di infiltrazione intrusiva.

L’uomo presumibilmente coinvolto negli incidenti del 2005 ha ora 40 anni, mentre i due uomini presumibilmente coinvolti negli incidenti del 2008 e del 2013 hanno ora 30 anni, secondo la London Metropolitan Police.

Il Crown Prosecution Service britannico ha riconosciuto le accuse contro Space alla fine di maggio, ma non è stato in grado di utilizzare correttamente le accuse fino a lunedì, quando si trovava nel Regno Unito.

READ  Lightning Score contro l'Avalanche Stanley Cup Final Match 5: Tampa 3-2, The Ballad Game-Winner Alive After

Spacey ha vinto due Academy Awards per le sue interpretazioni in “The Usual Suspects” e “American Beauty” ed è stata direttrice artistica dell’Old Wick Theatre di Londra dal 2003 al 2015.

Ha recitato nella serie politica Netflix “House of Cards” ed è tornato a recitare di nuovo l’anno scorso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.