Covid facilita il blocco tra la rabbia pubblica per gli incendi mortali di Urumqi in Cina



Cnn

I funzionari cinesi hanno detto sabato che alleggeriranno un blocco di Covid di un mese nella regione occidentale del paese. Xinjiang “In fasi” a seguito di un devastante incendio in un condominio nel capoluogo regionale Urumqi.

Almeno 10 persone sono state uccise e nove ferite fuoco L’esplosione è avvenuta giovedì, secondo i vigili del fuoco locali, e la rabbia pubblica per la tragedia è cresciuta con la pubblicazione di filmati che sembrano mostrare le misure di blocco che ritardano l’accesso dei vigili del fuoco alla scena e il raggiungimento delle vittime.

Un video che è circolato ampiamente sui social media cinesi venerdì sera mostrava un folto gruppo che marciava verso un edificio governativo a Urumqi e cantava “fine al blocco”, mentre un altro mostrava alcuni residenti che sfondavano le barriere del blocco e litigavano con le autorità.

Il dissenso sul governo è cresciuto in tutta la Cina nelle ultime settimane Blocchi intermittenti zero-covidI funzionari insistono che ciò è necessario per proteggere la vita delle persone dal virus.

Nella città centrale di Zhengzhou questa settimana, i lavoratori del mondo La più grande fabbrica di assemblaggio di iPhone Hazmat si è scontrato con i funzionari della sicurezza competenti per ritardi nei pagamenti dei bonus e regole covid confuse.

Miniatura del video Conflitti industriali in Cina

Il video mostra i lavoratori che si scontrano con la polizia nella più grande fabbrica di assemblaggio di iPhone del mondo

Giovedì, nella tentacolare città di Chongqing nel sud-ovest, una residente ha partorito. Discorso duro Ha criticato il blocco Covid nel suo complesso residenziale. “Senza libertà, morirò!” Ha gridato alla folla esultante, che lo ha salutato come un “eroe” e lo ha strappato dalle grinfie di diversi agenti di polizia che hanno cercato di portarlo via.

Urumqi, con una popolazione di oltre 4 milioni, è stata sottoposta a un rigoroso blocco da agosto, sebbene le sue infezioni giornaliere da Covid continuino ad aggirarsi intorno ai 100 nonostante le misure.

Parlando in una conferenza stampa sabato, i funzionari del governo locale hanno promesso di allentare le misure di blocco nei quartieri classificati come “a basso rischio” dalle autorità in “fasi”.

I residenti di queste aree sono autorizzati a lasciare i loro edifici durante periodi scaglionati della giornata, ma non possono lasciare i loro complessi residenziali fino a quando tutti i complessi del quartiere non saranno classificati come aree “a basso rischio”.

Chui Rong, capo della campagna per Urumqi, ha affermato che la città ha “praticamente eliminato i casi di Covid nella comunità” a causa delle misure di blocco.

Ma non ha ammesso che ci siano state proteste e non ha fornito alcuna tempistica chiara per allentare le misure o specificare quanti residenti sarebbero stati in grado di lasciare le loro case o complessi dopo l’annuncio.

Pechino lotta ancora

Il video mostra rare proteste a Pechino mentre il leader cinese cerca di estendere il suo governo

Nel frattempo, Pechino spera di ammorbidire il suo approccio zero-covid – dopo piccoli allentamenti in alcuni requisiti di quarantena – mentre la Cina si avvia verso il suo quarto inverno di pandemia, che sta iniziando a svanire tra un’ondata di casi.

Questa settimana, secondo la Commissione Sanitaria Nazionale, il numero di casi di Covid nel Paese ha raggiunto livelli record.

READ  Imballatori vs. Punteggio Rams: aggiornamenti in tempo reale, statistiche di gioco, momenti salienti, analisi per "Monday Night Football"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.