Con l’intensificarsi della tempesta tropicale Ian, il percorso della Florida rimane incerto

Si prevede che la tempesta tropicale Ian acquisirà “rapida intensità” oggi, diventi un grande uragano nelle prossime 48 ore e alla fine colpirà la Florida, ma rimangono molte domande, incluso quando, dove e quanto forte sarà la tempesta.

In un aggiornamento delle 5 del mattino di domenica, il National Hurricane Center ha affermato che la tempesta tropicale Ian ha avuto venti massimi sostenuti di 50 mph. La tempesta si trovava a circa 345 miglia a sud-sudest di Grand Cayman e si muoveva a ovest-nordovest a 12 mph. Un avviso di uragano è in vigore per Grand Cayman e un orologio di uragano è in vigore per alcune parti di Cuba.

“Le previsioni sull’intensificazione dell’NHC richiedono che una rapida intensificazione inizi più tardi oggi e prevedono che Ian diventerà un grande uragano quando si avvicinerà a Cuba occidentale in circa 48 ore”, ha affermato l’NHC nel suo aggiornamento iniziale domenica. Entro martedì, la tempesta dovrebbe diventare un uragano di categoria 3 con venti di 120 mph e un uragano di categoria 4 con venti di 140 mph entro mercoledì.

I modelli di previsione del computer concordano sul fatto che Ion colpirà la Florida, ma non sono d’accordo su dove. “Ci sono ancora differenze significative nella traccia esatta della tempesta, soprattutto dopo 72 ore”, ha avvertito l’NHC.

Due modelli, UKMET ed ECMWF, mostrano che la tempesta potrebbe atterrare nella Florida centro-occidentale. Altri due modelli, GFS e HWRF, mostrano la tempesta che si sposta a ovest e porta Ian nella Florida Panhandle centrale o occidentale.

L’attuale traccia di previsione della tempesta dell’Hurricane Center divide essenzialmente la differenza tra i diversi modelli con la migliore ipotesi dell’NHC. “Non si può sopravvalutare che vi sia una significativa incertezza nella previsione a lungo raggio di Ion”, ha avvertito l’NHC.

READ  Pronostici, scelte, quote del British Open 2022: quattro uomini che possono battere Rory McIlroy, Victor Howland a St Andrews

“Indipendentemente dall’esatta traccia e intensità di Ian, c’è il rischio di pericolose mareggiate, uragani e forti piogge lungo la costa occidentale della Florida e la Florida Panhandle entro metà settimana, e i residenti della Florida dovrebbero essere preparati ad attuare i loro piani per gli uragani, seguire eventuali avvisi emesso da funzionari locali e “Tenere d’occhio gli aggiornamenti delle previsioni”, ha affermato il centro degli uragani.

In tutta la Florida centrale, I residenti hanno trascorso parte del fine settimana a prepararsi per il possibile arrivo di Ian.

Sabato un negozio Target vicino a Millenia aveva pochi litri d’acqua rimasti, con cartelli sugli scaffali che dicevano che sono state acquistate solo quattro casse o bottiglie per cliente.

“Questo è il terzo negozio che visito oggi”, ha detto Maritza Osorio, che ha lasciato Target per il quarto posto. “Se no, riprova domani.”

Presso l’Home Depot nella stessa piazza c’era meno traffico, con molti che trasportavano l’acqua nei loro carri mentre altri compravano del compensato da usare come persiane, tra le altre cose.

Le principali notizie dal National Hurricane Center sulla tempesta tropicale Ian e il suo impatto sulla Florida e altrove.

Anche se non è ancora chiaro se Ian colpirà la Florida centrale, o quanto duramente lo colpirà, ragazzi come Gary Wilson non corrono rischi. Aveva pronto il suo kit per l’uragano entro poche settimane dall’inizio della stagione ed era a Home Depot per gli ultimi preparativi.

READ  Gli Astros hanno lanciato il loro primo no-hitter combinato delle World Series contro i Phillies

“Se succede qualcosa, sono pronto”, ha detto Wilson.

Sabato, il governatore della Florida Ron DeSantis ha emesso lo stato di emergenza per tutto il Sunshine State, ampliando un ordine che ha emesso venerdì per dichiarare lo stato di emergenza in due dozzine di contee. DeSantis ha anche mobilitato la Guardia Nazionale per aiutare con la preparazione e il recupero della tempesta.

Arrivo in anticipo ragionevole di venti di tempesta tropicale da Ian.

“Questa tempesta ha il potenziale per trasformarsi in un grande uragano e incoraggiamo tutti i floridiani a fare i loro preparativi”, ha detto DeSantis in una nota. “Ci stiamo coordinando con tutti i partner del governo statale e locale per monitorare i potenziali impatti di questa tempesta”.

Il presidente Joe Biden ha dichiarato lo stato di emergenza, autorizzando il Dipartimento per la sicurezza interna e l’Agenzia federale per la gestione delle emergenze, o FEMA, ad aiutare a coordinare i soccorsi in caso di calamità e a proteggere vite e proprietà.

Il presidente ha rinviato un viaggio programmato per il 27 settembre a Orlando a causa della tempesta.

Lo staff di Sentinel e Cristobal Reyes dell’Associated Press hanno contribuito a questo rapporto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.