Commissione bipartisan del Senato raggiunge l’accordo per riformare la legge sul conteggio delle elezioni | Senato degli Stati Uniti

Un gruppo bipartisan di senatori mercoledì ha raggiunto un accordo per riformare una legge federale che impedirebbe ai futuri candidati presidenziali di ribaltare la volontà del popolo e l’esito di una valida elezione presidenziale.

I legislatori hanno approvato due progetti di legge per riformare l’Election Counting Act del 1887, che disciplina il conteggio dei voti elettorali dopo le elezioni presidenziali. Citando Ambiguità nel diritto, Donald Trump e i suoi avvocati hanno spinto il suo vicepresidente, Mike Pence, a interrompere il conteggio dei voti elettorali che lo ha mostrato perdere le elezioni del 2020, aumentando le richieste di riformare la legge di 135 anni. Prima delle elezioni, esperti Ha avvertito che la legge era vaga e può essere sfruttato.

“Attraverso molti incontri e discussioni tra i nostri colleghi e conversazioni con una varietà di esperti elettorali e studiosi di diritto, abbiamo sviluppato una legislazione che stabilisce linee guida chiare per la certificazione e il conteggio dei voti elettorali per il Presidente e il Vicepresidente. Esortiamo i nostri colleghi di entrambe le parti a sostenere queste riforme semplici e comuni. Lo ha detto un gruppo di 16 senatori in una dichiarazione congiunta. I senatori Joe Manchin e Kirsten Sinema, due democratici che hanno bloccato la riforma del diritto di voto all’inizio di quest’anno, sono tra il gruppo che ha redatto la proposta. I repubblicani nel pannello includono la senatrice del Maine Susan Collins, la senatrice della Carolina del Sud Lindsey Graham e il senatore della Carolina del Nord Thom Tillis.

Il primo disegno di legge si chiama Election Counting Reform and Presidential Transition Improvement Act e risolverebbe le ambiguità nella legge esistente, chiarendo al contempo quando l’amministrazione entrante può accedere alle risorse federali.

Secondo la legge vigente, se un solo membro di ogni Camera si oppone, il Congresso deve considerare l’obiezione per contare i voti elettorali. Una delle proposte di legge aumenterebbe tale soglia, richiedendo ad almeno il 20% dei membri di ciascuna casa di prendere in considerazione un’obiezione. Il disegno di legge crea un processo giudiziario con revisione accelerata, prima da parte di un collegio di tre giudici e poi dalla Corte Suprema degli Stati Uniti, in alcune questioni controverse relative agli elettori.

Nel 2020, Trump e gli alleati hanno incoraggiato i candidati a presentare candidati negli stati chiave in cui Trump ha perso. La nuova legge chiarisce che solo i governatori statali possono presentare al Congresso solo liste di elettori approvate ufficialmente. Chiarisce anche il termine “elezione fallita”, usato in un’altra legge del 19° secolo che dice che uno stato può spostare le sue elezioni presidenziali solo se ci sono “eventi straordinari e catastrofici”. Si temeva che le ambiguità in quella lingua potessero portare le legislature statali a un voto popolare nel 2020.

Dopo che Trump ha affermato che Pence aveva il potere di respingere unilateralmente i voti elettorali, il disegno di legge assicura che il vicepresidente non abbia tale potere. Ciò chiarisce che solo la posizione ministeriale è in vantaggio rispetto al Vicepresidente nel conteggio dei voti elettorali.

Il disegno di legge chiarisce inoltre che entrambi i candidati alla presidenza dovrebbero avere accesso ai fondi di transizione presidenziale quando il risultato elettorale è contestato. Trump ha ritardato la concessione a Joe Biden delle risorse per sostituire la Casa Bianca fino a dopo le elezioni del 2020.

La seconda proposta è l’Enhanced Election Safety and Security Act e, in mezzo a un aumento significativo delle minacce dopo il 2020, aumenterebbe le sanzioni penali contro le persone che intimidiscono o minacciano candidati, elettori e operatori elettorali. Reclusione da uno a due anni.

Il disegno di legge proteggerebbe i record elettorali, aiuterebbe il servizio postale degli Stati Uniti a gestire le schede elettorali per corrispondenza e autorizzerebbe nuovamente per cinque anni una commissione per migliorare le pratiche di voto degli stati.

READ  Il veicolo spaziale delle dimensioni di un microonde testerà la nuova orbita tra la Terra e la Luna

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.