‘Big rip’: come Trump ha sfruttato i suoi fan con i fondi della ‘sicurezza elettorale’ | Donald Trump

UNIl giorno successivo, alle 20:38 del 4 novembre 2021, gli Stati Uniti si sono recati alle urne per eleggere il loro prossimo presidente, Donald Trump ha inviato un messaggio a centinaia di migliaia di suoi sostenitori dall’indirizzo email [email protected]

A quel punto era già chiaro che non solo avrebbe vinto su Trump, ma si stava dirigendo verso la sconfitta. Poche ore fa, l’Associated Press ha invitato Michigan e Wisconsin a schierare Joe Biden, un candidato democratico che era a soli sei voti dal college elettorale dalla Casa Bianca.

Potresti non averlo saputo dall’e-mail di Trump.

È iniziato con “Amico”. “I democratici stanno cercando di rubare le elezioni. Ho implementato il fondo di sicurezza elettorale ufficiale. Ogni patriota, compreso te, deve garantire che abbiamo risorse sufficienti per proteggere l’integrità delle nostre elezioni.

Nelle nove settimane successive, Trump ha inviato un’e-mail ai suoi fedeli seguaci, a volte lo stesso giorno del 25 novembre. Buttato fuori La censura è infondata).

Alcune e-mail sono state generose, esortando i sostenitori di Trump a “difendere la nostra democrazia” e impedire all'”estrema sinistra” di “distruggere l’America”. Sono stati inviati sotto vari nomi da Trump e dai suoi figli Dan Jr. ed Eric, l’ex presidente della Camera dei rappresentanti Newt Kingch, l’attuale presidente del Comitato nazionale del Partito Repubblicano Rona McDonnell e successivamente il vicepresidente Mike Pence.

Nonostante le sfumature, i milioni di email inviate da @victoria.donaldtrump.com dicono praticamente la stessa cosa. Hanno consigliato ai sostenitori di Trump di sostenere il “fondo ufficiale di sicurezza elettorale” con i sudati dollari.

“Se ogni patriota ha fiches da 5 dollari, di cosa ha bisogno il presidente Trump per difendere e vincere le elezioni!” Tre giorni dopo la vittoria di Python – email inviata il 10 novembre.

C’è solo un problema con queste email epiche: non esiste un fondo di sicurezza elettorale ufficiale. Come ha rivelato in un’audizione pubblica la commissione della Camera che sta indagando sulla rivolta del 6 gennaio al Campidoglio degli Stati Uniti, Trump e i suoi alleati hanno raccolto 250 milioni di dollari in e-mail in cui esortavano i fedeli seguaci a donare una macchina fotografica.

READ  La NASA tenta di rilanciare la missione Artemis 1 sabato Nasa

Non ci sono fondi dedicati a combattere battaglie elettorali come parte della “grande bugia” brutale e alla fine sprecata di Trump secondo cui la presidenza gli è stata rubata. Invece, i soldi sono andati a Save America, la nuova raccolta fondi di Trump, da cui sono stati distribuiti milioni di dollari alle società pro-Trump, compresi i suoi beni alberghieri e la società che ha prodotto l’Ellipse Rally a Washington il 6 gennaio, poche ore prima della tempesta . Capitale.

Come ha affermato Zoe Lofgren, un membro democratico del Comitato del 6 gennaio: “La grande bugia è una grande fregatura”.

David Becker, direttore esecutivo del Centro non partigiano per l’innovazione e la ricerca elettorale, ha affermato che il “fondo per la sicurezza elettorale” ha aggiunto un nuovo livello all’indagine del 6 gennaio. Oltre all’insurrezione, al tradimento e al tentativo di cospirazione, il popolo americano ha ora imparato a conoscere il risentimento.

“Ora sappiamo che a Donald Trump è stato ripetutamente detto che le sue affermazioni sulle elezioni, che sono state truccate dalla sua stessa famiglia, dal suo gabinetto e dal personale, non hanno alcun merito, ma ha continuato a utilizzare quelle affermazioni per raccogliere fondi”, ha detto Becker.

“Ha venduto false affermazioni ai suoi sostenitori. I soldi che gli hanno dato non sono stati nemmeno usati per dire che sarebbe stato utilizzato: combattere le elezioni in tribunale.

Lofgren ha rilasciato il “grande strappo”, e questa non è la prima volta che Trump è stato accusato di giocare maleducato e dissoluto con i soldi. L’ex giornalista del Washington Post David Farenholt rivela nel suo libro Uncovering Trump, la pratica dello sviluppatore immobiliare nei suoi enti di beneficenza negli anni ’80.

Nelle sue prime elezioni presidenziali nel 2016, Trump ha affermato di aver fatto “decine di migliaia” di donazioni di beneficenza nella sua vita. Tuttavia, quando Fahrenheit ha cercato prove di tale misericordia, è riuscito a trovare solo registrazioni di $ 6 milioni trasferiti alla Trump Foundation, la fiducia di Trump, dal 1987.

READ  L'FBI esegue un mandato di perquisizione a Mar-a-Lago di Trump

Non è chiaro dove sia andata a finire la maggior parte di quei 6 milioni di dollari. L’unica prova concreta della benevolenza sono poche migliaia di dollari.

Uno di questi regali, per $ 20.000, Trump era solito acquistare il suo ritratto da presentare a sua moglie, Melania.

Il rapporto di Fahrenheit sul Post ha rilevato altri abusi. Trump ne ha usati più di uno Un quarto di milione di dollari Dal suo ente di beneficenza per coprire le spese legali sostenute in cause relative alle sue attività redditizie.

Il Ottimo regalo Dalla fondazione, $ 264.631 sono stati utilizzati per riparare una fontana sul terreno dell’allora New York Plaza Hotel.

Se le affermazioni di Trump sulla sua benevolenza sollevano dubbi, ha anche usato i soldi dei contribuenti durante la sua permanenza alla Casa Bianca. Quando era presidente, ha pagato per i dipartimenti del governo Milioni di dollari Per usare il suo Mar-a-Logo Club e altre proprietà alberghiere in Florida.

Trump è anche venuto in soccorso di coloro accusati di fare false promesse a ignari conservatori americani. L’ex capo di gabinetto della Casa Bianca Steve Bannon è stato graziato da Trump l’ultimo giorno della sua presidenza.

Bonan è stato accusato dai pubblici ministeri federali di frode ai donatori dopo che lui e i suoi complici avrebbero raccolto oltre 25 milioni di dollari per costruire un muro al confine con il Messico. Tutti i soldi che abbiamo raccolto costruendo il muro dovrebbero andare alla costruzione, ma Incriminati i pubblici ministeri 1 milione di dollari è stato speso per viaggi personali e articoli di lusso, inclusa una Range Rover per Bonan.

Ora Trump affronta le sue stesse accuse di aver ingannato il suo popolo. È accusato di aver appeso un fondo di sicurezza elettorale fittizio e di aver frodato milioni di dollari ai suoi sostenitori Esporre l’ex presidente Per rischio legale.

READ  MLB Trade Standards - Scadenza per il commercio di terra dei Seattle Mariners per il miglior lanciatore disponibile nell'accordo di Luis Castillo

Non è chiaro quale impatto avranno queste rivelazioni sui fedeli seguaci di Trump. “Il comitato del 6 gennaio sta facendo del suo meglio per riportare queste persone alla realtà, dimostrando che le affermazioni di Trump sono completamente false”, ha detto Becker.

Ma ha aggiunto: “Se vivi a lungo in una nebbia di bugie, immagino che sarebbe molto difficile per le persone dirti che il cielo è blu e non ci sono pois. Questo è ciò di cui ci occupiamo. “

L’ultima e-mail di accattonaggio da [email protected] è stata inviata il 6 gennaio alle 13:23. 20 minuti dopo l’approvazione di Pence in Senato all’inizio della campagna per certificare Pita presidente, 26 minuti prima di una rivolta Annunciato ufficialmente In Campidoglio.

Da allora, il “fondo ufficiale di sicurezza elettorale” è scomparso dalle richieste di accattonaggio di Trump. Ma il Blitzkrieg dell’e-mail continua senza sosta.

Solo questa settimana, i sostenitori di Trump sono stati attaccati da appelli di raccolta fondi, ognuno dei quali è più affascinante del passato. Era Invito Firma il biglietto d’auguri per il 76° compleanno di Trump, ma solo se prima fai una donazione.

L’e-mail è stata inviata ai “Miei fedeli, i primi patrioti americani” che hanno donato almeno $ 75, “Foto firmata con il tuo messaggio personalizzato”. (In effetti, una fotocopia dell’ex presidente sorridente alla telecamera stampata con inchiostro dorato sul volto della sua firma.)

Altre e-mail promettevano ai donatori una “Trump Gold Card” o un posto nel “Trump Advisory Board”. La carta d’oro è completamente metaforica, e ciò che il board fa – o ha – è una cosa importante.

Ma il premio più grande di tutti è stato riservato ai sostenitori di Trump. Possono richiedere il titolo di “Great Maca King” o entrare a far parte del primo elenco di “Membri ufficiali dell’Ultra Maga 2022” in un’e-mail separata inviata venerdì.

Tutto ad un prezzo, ovviamente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.