Biden: i leader guidano nel “tempo buio” dopo l’invasione dell’Ucraina

TOKYO (API) – Il presidente Joe Biden ha detto ai colleghi leader dell’Indo-Pacifico che hanno partecipato al vertice delle quattro nazioni martedì che stavano viaggiando “in un periodo oscuro nella nostra storia comune” a causa della brutale guerra della Russia contro l’Ucraina. Molti sforzi per prevenire l’aggressione di Vladimir Putin.

“È più di una questione europea.

Sebbene il presidente non abbia chiamato direttamente nessun paese, parte del suo messaggio sembrava puntare al primo ministro indiano Narendra Modi, che è in disaccordo su come rispondere all’invasione russa..

A differenza di altri Stati Quad e di quasi tutti gli altri alleati degli Stati Uniti, l’India non ha imposto sanzioni né condannato la Russia.

Poiché Modi si trova nelle vicinanze, Biden ha affermato di avere una responsabilità condivisa nei confronti del mondo per assistere l’opposizione ucraina all’occupazione della Russia..

“Stiamo conducendo un’ora buia nella nostra storia condivisa”, ha detto. “La guerra brutale e non provocata della Russia contro l’Ucraina ha provocato una catastrofe umanitaria e civili innocenti sono stati uccisi nelle strade e milioni di rifugiati sono stati sfollati internamente ed espulsi”.

“Il mondo deve affrontarlo, noi lo siamo”, ha detto.

Più tardi, in un incontro post-incontro con Modi, Biden ha detto ai giornalisti di aver discusso dell’occupazione russa dell’Ucraina e del suo “impatto sull’ordine mondiale nel suo insieme”. Biden ha affermato che gli Stati Uniti e l’India continueranno a consultarsi “su come mitigare questi effetti negativi”.

Ma in una dichiarazione congiunta post-vertice dei leader del Quad, la Russia non è stata menzionata, riflettendo le relazioni dell’India con Mosca.

Nei suoi commenti, Modi non ha menzionato la guerra in Ucraina, invece ha spuntato molti dei piani commerciali e di investimento di cui ha discusso con il presidente.

READ  Derek Carr sa che i Raiders sono la "sua squadra di football" nonostante l'allenamento di Colin Cabernick, afferma Josh McDaniels

La Casa Bianca ha elogiato diverse nazioni del Pacifico, tra cui Giappone, Singapore e Corea del Sud, per aver fornito assistenza umanitaria e militare a Kiev per aver accelerato la sua offensiva contro la Russia con severe sanzioni e sanzioni all’esportazione.

Miniatura del video di Youtube

Per molte grandi potenze asiatiche, l’invasione è vista come un momento importante per il mondo grazie a una forte risposta alla Russia e la Cina non dovrebbe tentare di impadronirsi di territori concorrenti attraverso un’azione militare.

Il primo ministro giapponese Fumio Kishida, concentrandosi sull’occupazione russa dell’Ucraina, ha detto ad altri leader: “Non possiamo permettere che ciò accada nella regione dell’Indo-Pacifico”.

La Casa Bianca è delusa dal silenzio dell’India, la più grande democrazia del mondo.

Biden ha esortato Modi a non affrettarsi ad acquistare petrolio russo perché gli Stati Uniti e altri alleati vogliono spremere le entrate energetiche di Mosca. Il primo ministro indiano non si è impegnato pubblicamente a ritirare il petrolio russo e Biden ha pubblicamente descritto l’India come “leggermente tremante”.

Di fronte alle pressioni occidentali, l’India ha condannato le vittime civili in Ucraina e ha chiesto l’immediata fine della guerra. Tuttavia, ha esacerbato la guerra causata dalla guerra che ha causato la carenza di cibo globale vietando le esportazioni di grano in un momento in cui alcune parti del mondo sono a rischio di fame. Il primo ministro indiano non ha menzionato la guerra della Russia contro l’Ucraina nei suoi commenti pubblici al vertice.

Biden ha presentato la sua argomentazione a Modi per diverse settimane.

I due hanno parlato dell’invasione russa durante un incontro dei leader del Virtual Quad a marzo, e il mese scorso il ministro degli Esteri Anthony Blinken e il segretario alla Difesa Lloyd Austin hanno tenuto una breve conversazione video con le loro controparti indiane a Washington.

READ  Gemelli, Byron Buxton ottiene il primo triple play 8-5 nella storia della MLB contro i White Sox

“Quindi questa non sarà una nuova conversazione”, ha detto il consigliere per la sicurezza nazionale della Casa Bianca Jake Sullivan prima del vertice. “Questa è una continuazione della conversazione che hanno già avuto su come vediamo il quadro in Ucraina e le implicazioni della brutale invasione russa dell’Ucraina in tutto il mondo”.

Sebbene Biden e Modi possano evitare un confronto pubblico su come rispondere all’aggressione russa, Michael Green, vicepresidente senior per l’Asia al centro, ha affermato che la questione rimane una questione chiave perché gli Stati Uniti e i loro alleati vogliono intensificare la pressione su Putin. Studi strategici e internazionali a Washington.

Giorgio W.. Green, un assistente di alto livello del Consiglio di sicurezza nazionale durante l’amministrazione Bush, ha dichiarato: “È chiaro che l’amministrazione Biden non sta esaminando la questione con l’India e che la maggior parte di queste difficili conversazioni saranno personali.

Il vertice è arrivato l’ultimo giorno del viaggio di cinque giorni di Biden in Giappone e Corea del Sud, il primo viaggio di Biden in Asia.

Ha segnato anche il primo momento del nuovo Primo Ministro australiano Anthony Albanese sulla scena mondiale. È partito per Tokyo lunedì dopo l’insediamento del nuovo primo ministro. Il partito laburista di centrosinistra ha sconfitto il primo ministro Scott Morrison nel fine settimana, ponendo fine a nove anni di governo di un leader conservatore.

Biden ha accolto Modi e Kishida Albanese nel club ed ha espresso stupore per la sua determinazione a unirsi alla coalizione di sicurezza informale subito dopo il suo insediamento.

“Non so come si fa”, ha detto ad Albanese Biden, che era un po’ sfinito dal suo stesso viaggio. Durante l’incontro, il presidente degli Stati Uniti ha scherzato dicendo che andava bene che il nuovo primo ministro si addormentasse.

READ  Gli Utah Jazz scambiano Rudy Gobert con i Timberwolves

Biden doveva incontrare Albans separatamente Poi martedì. L’alleanza a quattro vie è diventata sempre più rilevante man mano che Biden si muove per concentrarsi maggiormente sulla regione e adattarsi alla politica estera degli Stati Uniti per contrastare l’ascesa della Cina come forza economica e di sicurezza. Ha tenuto colloqui bilaterali con Kishida, che lunedì ospiterà il vertice.

Albanese ha detto ai suoi colleghi leader del Quad che il gruppo si impegna a mantenere un Indo-Pacifico indipendente e aperto.

“Abbiamo cambiato il governo in Australia, ma l’impegno dell’Australia per il quad non è cambiato e non cambierà”, ha detto Albanese.

La chiara dichiarazione di Biden lunedì era che gli Stati Uniti sarebbero intervenuti militarmente contro i discorsi dei leader del Quad. Se la Cina invaderà Taiwan, l’onere di difendere Taiwan sarà “ancora più forte” dopo l’occupazione russa dell’Ucraina. La Casa Bianca insiste sul fatto che le opinioni straordinariamente forti di Biden su Taiwan non hanno cambiato la politica degli Stati Uniti verso un’isola sovrana che la Cina rivendica come propria.

Quando è stato chiesto dai giornalisti al vertice di martedì, Biden ha semplicemente risposto: “No”.

Alcune iniziative moderate sono state annunciate dai leader del Quad, inclusa una nuova iniziativa per fornire il vaccino Covit-19 ai bambini molto richiesti e un programma per aiutare i paesi a migliorare la sicurezza e la consapevolezza ambientale delle loro acque regionali.

Il quartetto l’anno scorso ha promesso di fornire 1,2 miliardi di dosi di vaccino in tutto il mondo. Finora, il team ha erogato circa 257 milioni di dosi, secondo la direzione di Biden.

___

Gli scrittori dell’Associated Press Jack Miller a Washington, Mari Yamaguchi a Tokyo e Ashok Sharma a Nuova Delhi hanno contribuito al servizio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.