Biden cerca di voltare pagina sulle relazioni tra Stati Uniti e Arabia Saudita, ma Khashoggi vacilla in incontri omicidi

Dopo anni di pressioni dopo la morte di Khashoggi, gli incontri di Gedda sembravano coincidere in gran parte con un programmato ripristino delle relazioni degli Stati Uniti con il regno. Ma piuttosto che annunci politici e discussioni formali, sono state le interazioni personali tra il presidente degli Stati Uniti – che una volta ha promesso di fare dell’Arabia Saudita un “paria” – e il sovrano de facto del regno ad attirare maggiore attenzione.

Il presidente è stato criticato da gruppi per i diritti umani e compagni democratici e dall’editore del Washington Post per aver colpito a pugni il principe ereditario durante la sua prima interazione di persona. Quelle immagini di Biden e del principe ereditario, noto come MBS, sono state rapidamente promosse dal governo saudita, anche sulla televisione di stato saudita e su Twitter.

Un anno dopo che gli Stati Uniti hanno pubblicato un rapporto dell’intelligence secondo cui il principe ereditario ha ordinato personalmente l’uccisione di Khashoggi, i critici hanno sostenuto che il pugno di bin Salman sulla scena mondiale fosse stato convalidato. L’editore del Washington Post Fred Ryan ha detto che il pugno di Biden è stato “vergognoso” perché “ha fornito a MPS un livello di intimità e conforto che gli dà la redenzione non richiesta che cerca così disperatamente”.

È un gesto sbalorditivo per un presidente che durante la campagna elettorale ha definito l’Arabia Saudita “il paria che sono” e “gli farà pagare” sulla scena mondiale.

Ma il presidente ha detto di aver discusso “direttamente e direttamente” di Khashoggi con il principe ereditario venerdì, aggiungendo che “ho chiarito la mia opinione”.

“Per un presidente americano tacere sulla questione dei diritti umani è contrario a chi siamo e a chi sono io. Difenderò sempre i nostri valori”, ha detto Biden ai giornalisti dopo un incontro con la leadership saudita.

Biden ha nuovamente negato il coinvolgimento nell’omicidio quando il principe ereditario ha sollevato la questione con lui.

“Pensavo che lo fosse”, ha detto Biden.

La morte brutale incombe sui raduni di Biden

Khashoggi, un giornalista saudita con sede negli Stati Uniti, era un accanito critico del regime saudita ed è stato ucciso nel 2018 presso l’ambasciata a Istanbul. Funzionari turchi hanno detto che il giornalista è stato picchiato, torturato e mutilato in quel momento.

READ  Georgia contro Kentucky, Ohio State contro Maryland e altro ancora

Prima del loro incontro di un’ora, bin Salman ha ignorato le domande dei giornalisti sul fatto che si sarebbe scusato con la famiglia di Khashoggi e Biden non ha risposto se considerava l’Arabia Saudita un “paria”.

Biden ha partecipato a un incontro formale con il re saudita Salman, ma – a causa del deterioramento della salute del re – la sessione di lavoro è stata presieduta dal principe ereditario.

I funzionari della Casa Bianca hanno accettato che sarebbero stati pesantemente criticati per l’incontro, anche dal partito di Biden, ma hanno deciso di andare avanti perché lo consideravano l’opzione più pratica, riconoscendo che sarebbe stato più facile lavorare con i sauditi che senza di loro. .

Il presidente ha più volte difeso Ha deciso di visitare l’Arabia Saudita e incontrare MPS. Mantenere la sua amministrazione vuole guidare nella regione e non creare il vuoto Russia E riempi la Cina.
Biden si fermò Si è impegnato a sollevare l’omicidio di Khashoggi direttamente con i leader dell’Arabia Saudita, dicendo che avrebbe “sempre” sollevato i diritti umani e che le sue opinioni sull’omicidio erano “assolutamente, positive”. Funzionari statunitensi lo hanno detto in precedenza alla CNN Biden dovrebbe sollevare Khashoggi con MBS durante il viaggio.

Ci sono state molte speculazioni prima del viaggio se Biden avrebbe stretto la mano al principe ereditario o avrebbe scattato una foto con lui. Quella speculazione è cresciuta solo quando la Casa Bianca ha affermato che il presidente voleva ridurre al minimo i contatti con gli altri in mezzo alla diffusione della variante trasmissibile dell’omicron di Covid-19 e avrebbe offerto colpi di pugno invece di strette di mano.

Un portavoce della Casa Bianca ha negato che la direttiva fosse stata emessa per fornire una scusa a Biden per evitare di stringere la mano a MBS quando è arrivato a Jeddah. In particolare, Biden ha stretto la mano in diverse occasioni durante i suoi due giorni in Israele, il che non ha fatto che aumentare il controllo del suo primo saluto con MBS.

Per settimane, Biden e altri funzionari della Casa Bianca hanno cercato di minimizzare il suo incontro con il principe ereditario. La Casa Bianca non ha ufficialmente riconosciuto che Biden si sarebbe incontrato direttamente con MBS fino alla pubblicazione del programma del presidente la sera prima.

READ  Le vendite di case sono diminuite per il nono mese consecutivo in ottobre

La decisione di incontrare MBS e pugno pompa è stata criticata dai colleghi democratici di Biden.

Il rappresentante Adam Schiff, democratico della California, ha espresso parole taglienti per Biden, twittando: “Se mai avessimo bisogno di un promemoria visivo della continua stretta strangolatrice che gli autocrati ricchi di petrolio hanno sulla politica estera degli Stati Uniti in Medio Oriente, l’abbiamo ottenuto oggi. Un pugno pompa vale più di mille parole.”

Il rappresentante Tom Malinowski del New Jersey ha dichiarato in un’intervista a “Newsroom” della CNN che mentre credeva che Biden fosse “onesto, a differenza dei suoi predecessori”, riguardo al coinvolgimento dell’Arabia Saudita nell’omicidio di Khashoggi, “non sono ancora del tutto a mio agio con la sua immagine. Questo incontro.”

La Casa Bianca annuncia accordi politici con l’Arabia Saudita

Sebbene non sia previsto alcun annuncio esplicito su un aumento della produzione di petrolio subito dopo che Biden lascerà Gedda, i funzionari prevedono che uno potrebbe essere annunciato nelle prossime settimane, oltre ai progressi sul cessate il fuoco nello Yemen. Il viaggio di lavoro di Biden con MBS è visto come un’opportunità per ripristinare la relazione e i funzionari affermano che, a seconda di come andrà l’incontro, Biden potrebbe iniziare a comunicare direttamente con MBS durante le chiamate, cosa che finora ha rifiutato di fare.

Durante la notte, l’Arabia Saudita ha confermato l’atteso annuncio che il suo spazio aereo sarebbe stato aperto alle compagnie aeree israeliane. Notando che sarebbe diventato il primo presidente degli Stati Uniti a volare da Israele all’Arabia Saudita, Biden ha salutato la “decisione storica” ​​che è seguita a “mesi di costante diplomazia”.

La mossa arriva tra i prezzi elevati del gas e l’inflazione diffusa negli Stati Uniti e in tutto il mondo. L’invasione russa dell’Ucraina, il presidente e altri funzionari hanno liquidato la ricca fornitura di petrolio dell’Arabia Saudita come una delle principali motivazioni del viaggio. Gli Stati Uniti hanno elogiato l’impegno dell’Arabia Saudita a “sostenere l’equilibrio del mercato petrolifero globale per una crescita economica sostenibile”, un funzionario della Casa Bianca ha indicato come una mossa per abbassare i prezzi nelle prossime settimane.

“Accogliamo con favore l’aumento del 50% dei livelli di produzione rispetto al previsto per luglio e agosto. Queste misure e misure aggiuntive che prevediamo nelle prossime settimane aiuteranno a stabilizzare significativamente i mercati”, ha affermato il funzionario.

READ  'Nessun controllo': cosa dicono i giornali sulla gestione da parte del governo della crisi della sterlina britannica | Giornali

Come parte della spinta dell’amministrazione per espandere le infrastrutture in tutto il mondo, i due paesi firmeranno un accordo di cooperazione sulla tecnologia 5G e 6G. “Collegherà le società tecnologiche statunitensi e saudite utilizzando reti di accesso radio aperte, virtualizzate e basate su cloud nell’avanzamento e nell’implementazione del 5G e nello sviluppo del 6G attraverso tecnologie simili”.

Una serie di dichiarazioni a sostegno ed estensione del cessate il fuoco mediato dalle Nazioni Unite nella guerra in Yemen.

Il presidente Biden ha accolto con favore il forte impegno dell’Arabia Saudita per un cessate il fuoco, in particolare in cooperazione con il governo yemenita, nell’aiutare a riprendere i voli commerciali diretti da Sana’a ad Amman e al Cairo per la prima volta in sette anni, e nel sostenere la leadership presidenziale dello Yemen squadra. , che aiuterà a migliorare i servizi di base e la stabilità economica per alleviare le sofferenze degli yemeniti”, ha affermato il funzionario.

Gli Stati Uniti e l’Arabia Saudita hanno firmato un memorandum d’intesa tra il Dipartimento della salute e dei servizi umani degli Stati Uniti e il Ministero della salute saudita per la salute pubblica. I due paesi collaboreranno su “sistemi di informazione sanitaria, rafforzamento delle capacità nella fornitura di servizi sanitari, sorveglianza delle malattie, affrontare i problemi di salute delle malattie infettive emergenti, donne e persone con bisogni speciali e politiche pubbliche sulla prevenzione delle malattie e la promozione della salute”. ”, ha detto il funzionario.

Secondo i funzionari, la cooperazione sull’energia pulita sarà rafforzata con investimenti sauditi per combattere il cambiamento climatico e un accordo sulla sicurezza informatica in cui i due paesi condivideranno informazioni sulle minacce e collaboreranno sulle migliori pratiche, nonché sulla cooperazione sull’esplorazione spaziale.

Biden ha anche accolto con favore gli sforzi dell’Arabia Saudita per rafforzare i legami con l’Iraq, in particolare nelle aree che potrebbero aiutare a rafforzare la rete elettrica dell’Iraq collegandosi con l’Arabia Saudita e i paesi del Consiglio di cooperazione del Golfo, ha affermato il funzionario.

Questa storia è stata aggiornata venerdì con ulteriori sviluppi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.