Aika Sviatek interrompe il raduno di O’nes Jabur nel singolare femminile degli US Open | US Open Tennis 2022

Ika Sviatek e Ons Zabiur sono entrati nell’Arthur Ashe Stadium come due dei migliori giocatori del mondo, che quest’anno hanno eccelso su altri campi. Eppure, alla fine del torneo, il panorama femminile era ancora più chiaro. Jabir ha dato il massimo, riprendendosi dall’orlo della sconfitta, ma Switek è l’unica forza dominante nel gioco.

Dopo aver affrontato le sue varie lotte durante l’estate e i tornei, il 21enne ha giocato in completa libertà con il titolo, quindi ha resistito all’ondata di Zapier vincendo per la prima volta gli US Open. La sua carriera con una tesa vittoria per 6-2, 7-6(5).

Con la sua vittoria, Switek è diventata la prima donna dopo Angelique Kerber nel 2016 a vincere due titoli del Grande Slam in un anno dopo aver vinto l’Open di Francia all’inizio della stagione. Il polacco è ora il quarto tra i giocatori attivi per il totale dei Grandi Slam, con tre in totale. Ora detiene 10.365 punti in classifica, un’impresa compiuta solo da Serena Williams dal 2013.

“Sono orgoglioso di avere più soluzioni e opzioni in campo rispetto a prima dal punto di vista del tennis, ma anche mentalmente”, ha detto Svidek. “Uso bene queste capacità. Ne sono molto orgoglioso perché so cosa vuol dire essere senza idee in campo e non puoi cambiare nulla per rendere la partita migliore. È passato molto tempo da quando ho Non ho avuto idee”.

Da quando la sua serie di 37 e sei vittorie consecutive si è conclusa nel terzo round di Wimbledon, Svidek ha fatto pochi tentativi per ristabilire la presa sul tour. È arrivata a New York con un record di 6-4 durante l’estate e ha chiarito che non le piacevano i palloni più leggeri degli US Open usati dalle donne. “Non mi aspettavo molto, soprattutto prima di questo torneo. È un momento molto impegnativo e tornare dopo aver vinto un Grande Slam è sempre difficile”, ha detto.

Iga Svitek ha perso un feroce diritto durante il tie-break del secondo set contro Owen Zapier. Foto: Danielle Parhizkaran/USA Today Sports

Ma quando contava a New York, era pronta. Sviatek ha recuperato due volte da un set in svantaggio per 4-2 nel set decisivo della sua semifinale contro Arina Sabalenka. Come di solito fa Svidek in finale, ha giocato con libertà anche se si è laureato presto.

“Finalmente ho accettato che stavo per fare quegli errori. Non sarebbe stato su una superficie lenta e, non so, costruire un rally, poi calmarmi e finire. Sarebbe stato più rischioso e meno controllato, ovviamente. Quindi l’ho accettato”, ha detto.

Il campo sembrava troppo stretto per il tunisino poiché Zwiatek ha contrastato in profondità le incursioni di Zabeur e ogni volta che aveva il sopravvento, anche lei era sotto pressione costante. Sviatek attaccò da entrambe le ali e da ogni parte del campo con le sue armi devastanti.

Guida veloce

Come posso iscrivermi agli avvisi delle ultime notizie sportive?

mostrare

  • Scarica l’app Guardian dall’App Store iOS su iPhone o cerca “The Guardian” nel Google Play Store su telefoni Android.
  • Se hai già l’app Guardian, assicurati di avere l’ultima versione.
  • Nell’app Guardian, tocca il pulsante giallo in basso a destra, quindi vai su Impostazioni (icona a forma di ingranaggio), quindi Notifiche.
  • Attiva le notifiche di gioco.

Grazie per il tuo commento.

Ha costretto il suo avversario di 28 anni a giocare entro i suoi limiti e continuare a giocare, e il tunisino ha iniziato a cospargere di errori mentre cercava di forzare la sua posizione migliore. Ma Jabir non ha mai smesso di combattere. Il suo diritto ha iniziato ad atterrare e respingere Svidek, e da 2-6, 0-3 e un doppio break point sul suo servizio, Jaber alla fine ha realizzato due break point sul 4-4 per applaudire all’Arthur Ashe Stadium.

Jaber alla fine ha forzato un tiebreak, guadagnandosi una standing ovation da Ashe dopo aver salvato un match point, ma il numero crescente di errori di Jaber alla fine del tiebreak è stato sufficiente per vederlo abbandonare la partita.

Anse Jaber calcia un pallone frustrato.
Anse Jaber calcia un pallone frustrato. Foto: Justin Lane/EPA

Nonostante la sua frustrazione, Jaber è stato più positivo che mai mentre ha sopportato la sua seconda sconfitta consecutiva nella finale del Grande Slam dopo aver perso contro Elina Rybakina nella finale di Wimbledon. Jabir ha continuato la sua crescita costante e graduale, prendendo le sue perdite come lezioni.

“Per fortuna sono stato io. Ho lottato per vincere il mio primo titolo WTA. Ho preso il mio tempo. Quindi spero che mi ci vorrà tempo. La cosa più importante è accettarlo e imparare dalla finale che ho perso. Ma sì, non sono sicuramente uno che si arrende. Sono sicuro che tornerò in finale. Cercherò di vincere il più possibile. Non sono sicuro, ma so che farò del mio meglio. disse Jabir.

Swiatek ha iniziato la stagione classificandosi nono nel mondo, uno dei tanti volti nella top 10, e il modo in cui si è separato dal gruppo è stato impressionante. Il suo record di vittorie e sconfitte è ora di 55-7 in questa stagione, 8-1 contro i primi 10 giocatori, con l’unica sconfitta arrivata al suo predecessore Ash Party.

La qualità della giovane carriera di Switek finora è il suo istinto omicida quando i titoli sono in palio. Ha vinto 10 finali consecutive, vincendo tutti i 20 set e tenendo tutti gli avversari, perdendo la sua prima finale dopo aver perso una media di 3,6 partite nelle sue precedenti nove partite. Zabir l’ha spinta più forte di qualsiasi altro giocatore in una partita per il titolo, anche se Svidek ha avuto la compostezza per farcela.

“Adesso. Ora devo fare i conti con quello che sta succedendo. Vedrò come reagirò. Perché vincere gli US Open è diverso che vincere uno Slam in Europa o in Australia perché non so come cambierà la popolarità, cambierà. Per ora guardo e imparo.

Guida veloce

La serie di vittorie di Hewett e Reed termina a Flushing Meadows

mostrare

La fortunata serie di doppi in sedia a rotelle di Alfie Hewett e Gordon Reid agli US Open si è conclusa con una sconfitta finale contro Martin de la Puente e Nicolas Pfeiffer. Hewett e Reid hanno vinto il titolo ogni anno dal 2017, ma sono caduti 4-6 7-5 (10-6) contro lo spagnolo de la Puente e il francese Pfeiffer. Reed stava giocando nonostante fosse stata costretta a ritirarsi dal suo incontro di singolare del primo turno contro De La Puente a causa di un infortunio. Hewett ha un’altra possibilità di vincere l’argento nella finale del singolare maschile di domenica quando cercherà di impedire al giapponese Shingo Kunita di completare il calendario del Grande Slam. La testa di serie Ben Pentram ha sconfitto il collega britannico Dahnon Ward 6-4 6-1 diventando il primo campione del Grande Slam in sedia a rotelle maschile. mezzo PA

Grazie per il tuo commento.

READ  La saga di Elon Musk-Twitter si sta ora spostando in campo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.