Tempo di lettura 3 minuti

Il 15 giugno è stato il giorno della 22esima edizione del Re Del Cemento. Conosciuto ai più e non come RDC, si tratta di un contest di BMX che – da vent’anni a questa parte – è un appuntamento fisso per i rider italiani e non solo.

Ma dietro ad un nome che parla da sé e ad una sigla breve e cazzuta – RDC – ci sono il lavoro, l’impegno e la fatica di persone che – ancor prima di crederci – amano quello che fanno.

Re del Cemento 2019 – 22esima edizione

Per prima cosa: tutto questo succede a Siziano. Sisiän, comune che sta quasi a metà strada tra Pavia e Milano, è praticamente un alveare: un paese che al sedersi all’ombra delle città più grandi, preferisce il fare.

Ed è proprio a Siziano che vive la “Rampa”, uno degli skatepark più anziani d’Italia. Ed è proprio alla “Rampa” che nel 1997 nasce RDC. Sono due i ragazzi di Pavia che sul finire dei 90s hanno le idee molto chiare nel voler creare la scena BMX in Italia: Gianluca Riboni e Andrea Mazzola. Perciò, sulla scia del King of Concrete– evento americano di settore – danno vita al Re del Cemento.

Re del Cemento 2019 – 22esima edizione

Di strada ne hanno fatta parecchia. Da due persone, si è formata una squadra: un passaggio di testimone che ha creato una vera e propria catena di montaggio.

Federico Civardi, uno degli organizzatori insieme a Federico Inverardi, Marco Peroni, Davide Faroni e Erik De Felice, mi racconta di quando – poco più che quindicenni – si sono messi a costruire una rampa per una delle loro prime edizioni. Ci lavoravano giorno e notte. Smontavano e rimontavano bancali. Non che oggi sia diverso, semplicemente sono cresciuti: in tutti i sensi. O meglio, RDC è cresciuto con loro.

Ora il pubblico di RDC è molto più ampio: è un evento che va oltre la jam e gli appassionati di BMX. Torneo di beerpong, musica, calcetto, pallavolo, cheerleader, grafici e illustratori che personalizzano il merch ufficiale. La forza del Re del Cemento sta nella collaborazione tra attività locali, sponsor e volontari in cui tutti giocano ad armi pari per un solo obiettivo: divertirsi, star bene e fare festa.

Re del Cemento 2018 – 21esima edizione

Un’organizzazione che richiede testa, più teste in questo caso. Non appena un’edizione finisce, bisogna subito pensare alla prossima. Permessi, accorgimenti, nuove idee: un nuovo skatepark e una struttura più grande? Forse. Un evento su più giorni? Perché no. RDC ha una grande fortuna, l’essere supportato dal comune di Siziano che appoggia e promuove il progetto, ne riconosce l’importanza. Perciò, non ci resta che aspettare di conoscere le big news dell’edizione 2020.

RDC è l’esempio perfetto di quanto sforzo e dedizione, con il tempo e una grande pazienza, ripaghino sempre. E non serve essere rider per capirlo.

A livello nazionale Re del Cemento è ormai un punto di riferimento. Ma la strada è ancora lunga. Il team ha sogni e goal da raggiungere. Devono solo continuare a costruire la loro rampa, la stessa di anni fa: oggi forse senza bancali, ma sempre più alta.

Sfoglia l’edizione di quest’anno: http://bit.ly/2ZZp7Gu

Al Re del Cemento 2019 hanno scattato:

@giuliascattinifoto @fabio_bottiroli @luca.mure @emanuelagiurano_kp @ethanbellan

Sponsor RDC 2019:

@ilbuttabmx @funzies.it @standupsiziano8 @dollynoire @nbeera__ @presibene @laminiguma_tattooartist @siziano5club @chill_on_chill @redbull @sanchopanzasiziano @bikers_siz_27010 @teatro_a_parte @extremecheersharks @levetrinesiziano @lineaservicesiziano

Tags:

  • Camilla

    Incapace di descriversi. Promette di aggiornare mensilmente la sua bio consigliando un album. Ho mancato l'appuntamento di giugno. Rimedio immediatamente. Album di luglio: Redemption - Jay Rock / https://spoti.fi/2J1Enx5 Il mio album di giugno è stato: Cupid Deluxe - Blood Orange / https://spoti.fi/322EbFk

You May Also Like

IABO 90’s HYSTORIA Pt.3

IABO 90’s HYSTORIA Pt.3 IABO90’sHYSTORIA Naples Graffiti Hystoria Pt. 3 1996, in quel periodo ...

GODS OF RAP

GODS OF RAP: AN EXPERIENCE-PART 1

Manchester. 11 maggio. Gods of rap tour. Dj Premier, De La soul, Public Enemy, ...

Hunting Pollution

il più grande murale ecologico d’Europa, realizzato con pitture eco-sostenibili al 100%. “Hunting Pollution” ...