Red Bull Skate Week

Red Bull Skate Week

Torna anche quest’anno la Red Bull Skate Week: una settimana dedicata al mondo
dello skateboarding.
Dopo il successo dello scorso anno, Red Bull con il supporto del comune di Milano si
dedica nuovamente alla valorizzazione degli spot milanesi, con una settimana di eventi in
giro per la città.
Si parte lunedì 18 giugno con un tuffo negli anni 80, quando lo skateboarding era fatto
di velocità, gare clandestine , gilet di jeans e bandane: “Trashin corsa al massacro” è il film
che ispira la gara di downhill al Parco Montestella (meglio conosciuto come montagnetta
di S.Siro). Vince il più veloce, ma anche il più stiloso.
Martedì free skateboarding e best trick contest allo skatepark di Lampugnano, mentre il
mercoledì il mezzo Red Bull City Crusher, dotato di un rail e animato con un dj set, sarà
tutto il giorno nel luogo da sempre protagonista indiscusso dello skateboarding milanese:
il piazzale della Stazione Centrale (Piazza duca d’Aosta).
Giovedì 21 giugno è una data importante per la scena dello skate in tutto il mondo: il Go
Skateboarding Day invaderà le vie della città, mentre noi saremo al Parco Lambro ad
aspettare gli skaters alla fine della giornata, per festeggiare insieme questo appuntamento
importante.
Si arriva infine al grande evento: La Gratobowl sarà il palcoscenico per i pro skater della
settimana. Un contest diviso in due giorni: il venerdì con iscrizioni open si scopriranno le
tre wild card per il contest vero e proprio di sabato, in cui saranno invitati I migliori rider
della scena.
Ma le giornate non finiscono con i contest e le free session: il Bastard Store sarà l’head
quarter di tutte le serate della settimana, con eventi e free session ogni sera nella Bastard
Bowl e le birre del partner ufficiale Ceres.
Sabato 23 si concluderà con la grande festa finale nello store di Santa Cruz, in via Oldofredi
41.

 

Per il programma dettagliato consultare la pagina Facebook dell’evento:
https://www.facebook.com/events/160715074781004/

Tags:

  • Jeronimo

    Jeronimo, data e luoghi di nascita sconosciuti, napoletano d'adozione. Le sue principali fonti di ispirazione sono l'irriverente sincerità delle canzoni di Nino D'Angelo, gli imbattibili beat di J-Dilla e la smodata passione di cui sono pregni i romanzi rosa degli scrittori esordienti. Approda in Ostile a seguito del suo naufragio nell'oceano della scrittura. Ama definirsi "Un Ostile senza stile", la sua poetica è caratterizzata dal sapore forte dell'ignoranza e dagli opachi colori retrò, con finali note fruttate di "vino acìto".

  • Show Comments

La tua email non verrà publicata, sono obbligatori solo i campi con *

commento *

  • nome *

  • email

  • website

You May Also Like

Un Technicolor Basketball Emerge a Parigi

Technicolor Basketball Technicolor Basketball In una collaborazione unica tra il marchio francese di moda ...

ANNA TARATIEL

La geometria colorata di Anna Taratiel

Anna Taratiel Anna Taratiel (Terrassa, 1985) è un’artista spagnola che iniziò a muovere i ...

DOWN BY LAW

Fasim – DOWN BY LAW

“Down by low” è una serie di dipinti su carta in cui i volti ...