Roma, il bacio fra Salvini e Di Maio a opera dello streetartist Tvboy

bacio salvini di maio

bacio salvini di maio

Nella notte fra giovedì e venerdì, su un muro di un palazzo nei pressi di Via del Collegio Capranica, nel cuore di Roma e a due passi da Montecitorio, è apparso un murale ad opera dello street artist palermitano, Tvboy, che raffigura il leader della Lega, Matteo Salvini, e il candidato premier del Movimento 5 Stelle, Luigi di Maio, intenti a scambiarsi un bacio.

salvini di maio

Esattamente come a Berlino, quando nel 1989 l’artista sovietico Dmitri Vrubel riprodusse il bacio socialista che Erich Honecker e Leonid Brezhnev si scambiarono durante il 30° anniversario della fondazione della Repubblica Democratica Tedesca.

Un momento che fu immortalato dieci anni prima dal fotografo Regis Bossu, e che Vrubel riportò fedelmente sul lato est di ciò che resta di quel muro, oggi noto come East Side Gallery, una fra le più grandi gallerie d’arte a cielo aperto lunga 1,3 kilometri.

Sotto quel dipinto l’artista sovietico riportò una frase in cirillico: «Dio mi aiuti a sopravvivere a questa storia d’amore mortale».

Un’apparizione senz’altro singolare, se si considera un elemento che unisce e distingue le due opere: Vrubel dipingeva la sua opera nell’anno in cui il muro cadeva, Tvboy lo ha fatto alla vigilia dell’inaugurazione della XVIII legislatura, quella nella quale c’è chi ai muri divisori strizza volentieri un occhio.

A rendere ancor più accattivante la vicenda de Il Bacio fra i due leader populisti, è l’apparizione – qualche metro più in là – di un’altra opera, anch’essa recante la stessa firma della prima, che raffigurerebbe Giorgia Meloni che tiene in braccio un bambino di colore.

Questa, tuttavia, è rimasta quasi ignorata dai media, probabilmente a causa dell’impatto mediatico che la prima ha naturalmente ottenuto in queste confuse giornate post-elettorali.

Non ce ne voglia Tvboy se anche noi sceglieremo di non spenderci troppe parole, l’opera parla da sola.

Tempestivo, naturalmente, l’intervento del Comune di Roma che ha disposto l’immediata cancellazione di entrambe le opere che tuttavia hanno fatto in poche ore il giro del web, immortalandosi a imperitura memoria nella breve e scarna storia dell’Italia degli anni ’00 che con quella della Berlino post-bellica ha condiviso per sole poche ore il simbolismo di quella che potrebbe essere ricordata come l’alleanza politica più grottesca, dopo il Patto del Nazareno.

Tags:

  • Jeronimo

    Jeronimo, data e luoghi di nascita sconosciuti, napoletano d'adozione. Le sue principali fonti di ispirazione sono l'irriverente sincerità delle canzoni di Nino D'Angelo, gli imbattibili beat di J-Dilla e la smodata passione di cui sono pregni i romanzi rosa degli scrittori esordienti. Approda in Ostile a seguito del suo naufragio nell'oceano della scrittura. Ama definirsi "Un Ostile senza stile", la sua poetica è caratterizzata dal sapore forte dell'ignoranza e dagli opachi colori retrò, con finali note fruttate di "vino acìto".

  • Show Comments

La tua email non verrà publicata, sono obbligatori solo i campi con *

commento *

  • nome *

  • email

  • website

You May Also Like

Ezhel

Turchia, arrestato il rapper Ezhel per incitamento all’uso di droga

Ezhel Risale allo scorso giovedì, 24 maggio, l’arresto del rapper turco, Ezhel, all’anagrafe Ömer Sercan ...

liberato

Liberato è chi Liberato lo fa

liberato Risale ormai a cinque giorni fa la notizia di un concerto di Liberato ...